rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Vedelago

Pesta di botte la moglie incinta, la figlia 13enne chiama il 112

Arrestato un 63enne di Vedelago, che ha tentato anche di aggredire i militari. Spesso ubriaco picchiava la moglie 38enne incinta. A chiamare il 112 è stata la figlia

Era spesso ubriaco e a casa malmenava la moglie, che era incinta, anche davanti alla figlia.

La donna sopportava da tempo in silenzio le aggressioni fatte di calci e pugni da parte del marito. Ma nei giorni scorsi la 13enne, dopo l'ennesima lite, ha chiamato i carabinieri.

Mercoledì pomeriggio i militari sono andati a casa della coppia a Vedelago per arrestare l'uomo. Lui è un marocchino di 63 anni, sposato con una 38enne connazionale.

All'arrivo dei carabinieri il 63enne si è scagliato anche contro di loro con calci e pugni. Ora si trova nel carcere di Santa Bona a Treviso con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza di pubblico ufficiale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesta di botte la moglie incinta, la figlia 13enne chiama il 112

TrevisoToday è in caricamento