Chiede a quattro persone di indossare la mascherina: picchiato a sangue

Vittima dell'aggressione un 40enne residente a Preganziol. Domenica 15 novembre è stato preso a pugni a Punta Sabbioni da 4 persone tra i 40 e i 50 anni. Sul posto la polizia locale

L'ospedale di Jesolo (Foto tratta da Facebook)

Ricoverato in pronto soccorso dopo essere stato preso a pugni da un gruppo di quattro persone senza mascherina. E' la disavventura capitata domenica 15 novembre a un 40enne residente a Preganziol.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", l'uomo era andato in macchina a Punta Sabbioni per fare una nuotata in mare. Al suo arrivo, poco dopo aver parcheggiato, ha visto quattro persone tra i 40 e i 50 anni d'età tutte senza mascherina. Incrociandole il 40enne trevigiano ha chiesto loro di indossare la mascherina. Secondo quanto scritto nella denuncia però, alla richiesta dell'uomo i quattro avrebbero iniziato a offenerlo e insultarlo. Il 40enne, un po' sorpreso, non ha reagito ed è andato a fare il bagno in mare con tanto di muta e mascherina. Una volta uscito dall'acqua però la situazione è degenerata. Il trevigiano ha infatti incrociato di nuovo le stesse quattro persone ancora senza mascherina intente a camminare in spiaggia. L'uomo ha chiesto di nuovo ai 4 di indossare la mascherina ma, questa volta, è stato accerchiato e colpito da un pugno alla gola che l'ha fatto finire a terra. Il trevigiano è stato soccorso da un passante e ha chiamato sul posto la polizia locale. Prima dell'arrivo dei soccorsi il 40enne ha provato a filmare con il telefonino i suoi aggressori ma loro lo hanno colpito con un secondo pugno alla mandibola. I quattro sono stati identificati dai vigili, contro di loro il 40enne ha subito sporto denuncia. Per tutta la giornata di lunedì il 40enne ha continuato ad avere dolori al volto per i pugni presi. Arrivato a sera ha deciso di presentarsi in pronto soccorso per farsi visitare e curare. Le sue condizioni restano gravi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento