rotate-mobile
Cronaca Pieve di Soligo / Via Gaetano Schiratti, 10

Rapina di Pieve di Soligo: Toffolatti ha lasciato l'ospedale

Il gioielliere ha lasciato l'ospedale di Conegliano martedì sera. Giovedì 8 novembre era rimasto gravemente ferito in una sparatoria durante una rapina nella sua gioielleria di Pieve di Soligo

Ha riabbracciato il figlio ieri sera Pierpaolo Toffolatti, il gioielliere rimasto ferito in una rapina, a Pieve di Soligo, giovedì 8 novembre scorso.

Il negoziante, colpito all'inguine dal proiettile esploso uno dei rapinatori, è stato dimesso dall'ospedale di Conegliano, dove era ricoverato, nella serata di ieri e ha fatto ritorno insieme alla moglie Paola, rimasta sempre al suo fianco, nella sua città: Vittorio Veneto.

Toffolatti, sentito nuovamente dagli inquirenti prima di lasciare il reparto di chirurgia, non ricorda molto della rapina subita, ma è certo di non aver provocato in alcun modo i banditi e di non capire, quindi, perché gli abbiano sparato.

Vivo per miracolo - il proiettile gli ha sfiorato l'arteria femorale - Toffolatti si è detto pronto a tornare nel negozio di preziosi che gestisce con il padre, non appena si sarà rimesso completamente. Le sue condizioni sono buone: cammina a fatica ma si riprenderà completamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina di Pieve di Soligo: Toffolatti ha lasciato l'ospedale

TrevisoToday è in caricamento