Spacciava cocaina nei bar frequentati dai giovani, 43enne nei guai

Lunedì sera l'operazione dei carabinieri della stazione di Pieve del Grappa che hanno sorpreso un pusher in possesso di una dozzina di dosi pronte per essere smerciate

La droga posta sotto sequestro

I carabinieri della stazione di Pieve del Grappa hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacente, un cittadino marocchino 43enne del posto, conosciuto alla giustizia. Nel contesto di un'indagine di contrasto alla diffusione di droghe in contesti giovanili locali, l'indagato, sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, nella serata di lunedì 7 settembre, veniva trovato in possesso di 12 grammi circa di cocaina, suddivisi in altrettante dosi da un grammo, pronte per essere immesse nel circuito di spaccio locale e di conseguenza sequestrate dai militari dell'Arma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento