rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Pieve di Soligo

Cerca di entrare in casa di uno straniero e aggredisce i carabinieri: arrestato

Dopo la rapina di una settimana fa, sfociata nell'omicidio di Adriano Armelin, ancora un altro grave episodio a Pieve di Soligo. In manette un 22enne di origini marocchine. Lo straniero, alterato dall'alcool, ha rotto il vetro della porta di un cittadino bengalese, poi se l'è presa con i militari

Ad una settimana dalla rapina, sfociata nell'omicidio del pensionato Adriano Armelin, altro grave episodio di cronaca a Pieve di Soligo. Un 22enne di origini marocchine, E.K.B., è stato fermato dai carabinieri nella nottata fra mercoledì e giovedì scorsi, dopo aver opposto energica resistenza a una pattuglia di militari dell'Arma della locale Stazione. Nella circostanza il nordafricano, alterato dall'alcool, stava minacciando per futili motivi un giovane di origini bengalesi suo conoscente, tentando di entrare nell’abitazione di questi, cui aveva già infranto il vetro della porta d'ingresso ferendosi alle mani. Bloccato dai militari, fortunatamente rimasti illesi, lo straniero è stato tratto in arresto e successivamente accompagnato in ospedale, dove è stato piantonato. Durante l'udienza di convalida del fermo sono stati richiesti i termini a difesa e lo straniero è stato rimesso in libertà. A suo carico è stata disposta dal giudice la misura dell'obbligo di presentazione periodica agli uffici di polizia competenti per territorio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di entrare in casa di uno straniero e aggredisce i carabinieri: arrestato

TrevisoToday è in caricamento