Pinolino re del bosco - favola musicale a Cordignano

Pinolino re del bosco, favola musicale di Giuliano Pavan

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Pinolino re del bosco è la rivisitazione musicata di Rumpelstilzchen, fiaba dei Fratelli Grimm pubblicata nel 1812. Protagonista della vicenda è Tremotino, uno gnomo dai poteri magici che aiuta la bella figlia del mugnaio a filare la paglia in oro per poter sposare il suo principe azzurro. Lo gnomo è abilissimo, ma vuole qualcosa in cambio...il primo bambino nato dalle nozze regali. La fanciulla in preda alla disperazione accetta il patto e con gli anni se ne dimentica...ma, mentre culla il suo bel bambino...appare d'un tratto lo gnomo a richiedere la sua ricompensa. La mugnaia, ora regina, lo supplica invano di lasciarle il bambino, ma lo gnomo è inflessibile. O il bambino

o...''devi indovinare il mio nome'' dice il nanetto. Nessuno sapeva il vero nome dello gnomo, come fare? Provò i nomi più strani, ma niente da fare. Allora la regina mandò il suo paggio fidato nel bosco a spiare lo gnomo. E, non visto, fu udito dal paggio dire cantando e saltellando intorno al fuoco:''Oggi fo il pane, la birra domani e il meglio per me è aver per domani il figlio del re. Nessun lo sa e questo è il sopraffino, Ch'io porto il nome di Tremotino!". E poi..?!? Com'è andata a finire?

La prima versione della favola musicale risale al 2000 quando il M° Giuliano Pavan compose un'opera con organico essenziale (violino, pianoforte, chitarra, voce e voce recitante).

Poco dopo scrisse un arrangiamento orchestrale per un'orchestra di giovani musicisti diretta dal M° Alberto Pollesel.

Quest'anno, dopo quindici anni, il M° Pavan ha deciso di riprendere in mano il progetto pensando ad un organico più esteso soprattutto con l'intento di far partecipare anche gli allievi più giovani e alle prime armi della Scuola di Musica ''Achille di Fele'' di Cordignano in collaborazione con gli allievi dell'Associazione Amici della Musica ''Arcangelo Corelli'' di Vittorio Veneto.

Dopo tanto lavoro e una stretta collaborazione tra insegnanti (Anna Carlet per la parte chitarristica, Gianni Casagrande per le percussioni, Stefano Serra, Claudia Maset e Monica Saronni per il coro) siamo arrivati a questo organico: 4 parti di violino (quattro livelli di difficoltà tecnica che permettono a tutti di partecipare), violoncello, flauto, arpa, glockenspiel, percussioni, 4 parti di chitarra (anche qui difficoltà a scalare), due voci soliste, una voce narrante e il coro di voci bianche.

L'intento di questo progetto è offrire la possibilità a tutti gli allievi, anche quelli più piccoli, di ''suonare e condividere la musica'' esperienza che per un musicista è semplicemente la cosa più bella che ci sia.

Se volete scoprire il finale della favola che alcune righe sopra è rimasto sospeso...venite a sentire gli allievi della Felet e del Corelli

Giovedì 28 Maggio alle ore 20.30 Teatro ''E. Francesconi'' - Cordignano e

Venerdì 29 Maggio alle ore 20.45 Aula Magna ITIS - Vittorio Veneto

Sarete avvolti dallo spirito magico di Pinolino e dalle musiche che bambini e ragazzi hanno studiato con tanto impegno e passione. Non perdetevi questo spettacolo incantato!

Torna su
TrevisoToday è in caricamento