Giro di vite per la sicurezza nelle piscine venete contro il rischio chimico

Un rischio reale e sottovalutato, che nella scorsa estate ha causato numerosi incidenti, tra cui l’intossicazione di 10 persone in un camping del litorale adriatico

TREVISO Giro di vite per la sicurezza nelle piscine venete contro il rischio chimico. Un rischio reale e sottovalutato, che nella scorsa estate ha causato numerosi incidenti, tra cui l’intossicazione di 10 persone in un camping del litorale adriatico

Per prevenire tali situazioni, dovute anche all’assenza di precise regole di sicurezza in merito, il Servizio di Prevenzione Igiene e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro dell’ASL n. 12 di Venezia ed il Master in Scienza e Tecniche della Prevenzione e della Sicurezza dell’Università Ca’ Foscari hanno condotto uno studio che ha portato alla definizione di specifiche misure di tipo impiantistico, organizzativo e gestionali la cui adozione comporterà una gestione sicura degli impianti di trattamento dell’acqua di balneazione.

È stato così sottoscritto il nuovo protocollo Piscine sicure - Sicurezza nella sanificazione delle piscine, condiviso anche da Spisal ASL 9 di Treviso, Spisal ASL 1 di Belluno, Federazione Italiana Nuoto – Comitato Regionale Veneto e Assonuoto - Associazione Gestori Impianti Sportivi Natatori, con l’obiettivo di adottare una corretta politica di prevenzione dei rischi in buona parte del territorio veneto. La prima verifica sul campo del nuovo protocollo è stata eseguita alle Piscine Comunali di Treviso, prese ad impianto modello per standard di sicurezza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì 6 giugno, presso la Sala Conferenze del Campus Scientifico dell'Università Ca' Foscari Venezia, si svolgerà un incontro di approfondimento e sensibilizzazione sul tema organizzato dal Master dell’Università e dall’ASL 12 con la collaborazione di FIN Veneto e Asso Nuoto, destinato ai principali gestori di impianti natatori pubblici della Regione. Successivamente prenderanno il via i controlli delle piscine pubbliche e private da parte degli organismi di vigilanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Rapporto sessuale troppo focoso, 30enne si frattura il pene

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento