rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

All'Home Festival arrivano la narrativa e la poesia "live"

Alla kermesse saranno presenti anche il cantautore Dente e Lercio. Già pronto poi il gemellaggio con il festival di Ivrea "La grande invasione"

TREVISO Il gemellaggio con il Festival della lettura di Ivrea "La Grande Invasione", promosso dalla casa editrice Sur e dalla Galleria del Libro, porta all'Home Festival (a Treviso dal 3 al 6 settembre nell'area ex Dogana) tre eventi al confine tra musica e narrativa, curati da Marco Cassini e Gianmario Pilo: il cantautore Dente nella doppia veste di autore del libro "Favole per bambini molto stanchi" (Bompiani), “Un universo di pianeti curiosi e impertinenti, che rifiutano la logica, giocano con la morale, rovesciano le leggi della fisica e della sintassi”, e di musicista in un suggestivo live acustico; Tito Faraci, leggendario autore di Dylan Dog, Diabolik, Topolino, Lupo Alberto e moltissimi altri personaggi che popolano il nostro immaginario, racconta il suo libro appena uscito," La vita in generale" (Feltrinelli), in cui “personaggi vecchi e nuovi, facce diventate maschere e maschere che nascondono altre maschere diventano l'occasione per scatenare la buona guerra del riscatto e il miracolo della giustizia”; infine sarà presentata, con Chiara Valerio ed altri suoi autori, l’antologia "L’età della febbre" (Minimum Fax), a cura di Christian Raimo e Alessandro Gazoia, “undici voci per indagare un’epoca sempre più indecifrabile. Non più un paese sull’orlo della crisi, piuttosto un mondo in cui i grandi mutamenti non riguardano soltanto la società o la politica ma la radice stessa della personalità, quello che ci rende ancora così ostinatamente umani”.

Le proposte legate alla narrativa continuano con i finalisti della Coppa dei Lettori del blog letterario Finzioni Magazine, unico premio letterario scelto direttamente da chi legge, che incorona la vincitrice dell’edizione 2015, Simonetta Sciandivasci, con il suo "La domenica lasciami sola" (Baldini&Castoldi), e il finalista Francesco Muzzopappa, autore di "Affari di famiglia" (Fazi) intervistati da Michele Marcon e Andrea Sesta. Si aggiunge alla kermesse letteraria Quit the Doner (Daniele Rielli) giornalista (Vice, Linkiesta) e scrittore che presenterà il suo primo romanzo “Lascia stare la gallina” (Bompiani) appena andato in ristampa. Un romanzo corale e smaliziato, divertente e sadico che ci ha fatto conoscere Salvatore Petrachi: un faccendiere salentino alle prese con la sua scalata sociale. Pierpaolo Capovilla, il cantante de Il Teatro degli Orrori, presenta "La religione del mio tempo", reading musicale dedicato alla poesia di Pier Paolo Pasolini. La performance si divide in tre atti, La ballata delle madri, La religione del mio tempo, Una luce.

Dopo aver visto una trentina di date realizzate e ancora in calendario per l’estate, HF ospita con questo intenso reading “una poesia che ancora illumina di speranza l’oscurità dei nostri giorni”. All’Home Festival ancora spazio per la lettura, dopo la fortunata presenza dell'anno scorso, con Bookaneers, i pirati della letteratura. 20lines, ConAltriMezzi, Lahar Magazine e Finzioni si fondono per il secondo anno consecutivo e come sempre metteranno alla prova le conoscenze letterarie dei malcapitati con giochi e quiz (con tanti libri in palio). Tema di questa edizione, Alice nel paese delle meraviglie. E, a grande richiesta, arriva quest’anno Lercio goes to Home Festival! Tra giovedì e domenica, tre inviati di Lercio ci faranno rivivere il meglio del peggio del loro repertorio, con telegiornali, interviste e centinaia di battute inedite. Infine, il bookshop con tutti i libri delle presentazioni e molto altro sarà curato, come ogni anno, dalla Libreria Costeniero di Camposampiero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Home Festival arrivano la narrativa e la poesia "live"

TrevisoToday è in caricamento