rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca Susegana / Strada Statale 13 Pontebbana

Schianto in Pontebbana, 26 anni fa la morte dei quattro poliziotti

Mercoledì 25 gennaio cerimonia di commemorazione davanti alla Questura di Treviso per ricordare la scomparsa degli agenti Fanio Soligo, Massimo Paccagnan, Andrea Murer e Luca Scapinello

L'associazione nazionale sostenitori "Amici della polizia" ricorda anche quest'anno gli agenti Fanio Soligo, Massimo Paccagnan, Andrea Murer e Luca Scapinello, morti durante un incidente stradale sulla Statale Pontebbana mentre si recavano in un luogo dove era in corso una rissa. Alle ore 10 di domani mattina, mercoledì 25 gennaio, è in programma una cerimonia di commemorazione davanti alla Questura di Treviso, nei pressi della lapide in ricordo dei quattro agenti. Saranno presenti il Prefetto Angelo Sidoti, il questore Manuela De Bernardin Stadoan, il presidente di Ansap (associazione nazionale sostenitori amici della polizia) Iuliano Flaviano e i parenti delle vittime.

agenti-morti-ponte-priula

La tragedia

Era il 25 gennaio del 1997 quando, verso le due di notte, la centrale operativa tecnica della Questura aveva inviato una volante in località Ponte della Priula dove era in atto una rissa presso una paninoteca. Un'altra volante, con a bordo Massimo Paccagnan, Fanio Soligo, Andrea Murer e Luca Scapinello, in ausilio alla prima, era partita dalla Questura di Treviso e, a sirene spiegate, in emergenza aveva imboccato la Statale Pontebbana quando su un rettilineo avvenne la tragedia. A causa di una collisione la pattuglia della volante finì contro alcuni alberi, nell'incidente persero la vita tutti e quattro gli agenti della Polizia di stato. Il loro ricordo è ancora vivido e ancorato a quel triste momento. 

Il commento

Il presidente di Ansap and partners, Iuliano Flaviano, già Commissario della Polizia di Stato, conclude: «Mantenere vivo il ricordo, per noi è un dovere. Il nostro abbraccio, la nostra solidarietà e vicinanza va ai familiari di quei quattro sfortunati agenti, appartenenti alla nostra storia, una storia di libertà, di impegno e dedizione per mantenere ordine e sicurezza pubblica a Treviso e provincia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto in Pontebbana, 26 anni fa la morte dei quattro poliziotti

TrevisoToday è in caricamento