menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

41^edizione del Ponte della Bontà, Manildo: "Un ponte tra generazioni e un esempio concreto di Smart City"

Grigoletto: "Tra i premiati anche chi ogni giorno, in silenzio, si prende cura degli altri. Questo ci rende orgogliosi di Treviso che è davvero una città delle persone"

TREVISO Alla 41esima edizione del Ponte della Bontà erano presenti anche il Sindaco di Treviso Giovanni Manildo, il vice sindaco Roberto Grigoletto, l'assessore alla precisazione Liana Manfio e il consigliere comunale Stefano Pelloni che hanno portato il saluto dell'amministrazione comunale all'annuale riconoscimento organizzato dagli Amici del Ponte Dante nei confronti di persone della comunità che si sono impegnate per gli altri. Il premio quest'anno è stato conferito ai ragazzi della Primaria Volta per il loro progetto "Adotta un nonno"

"Un ponte tra generazioni, che crea inclusione e comunità nel segno dell'amore gratuito - ha commentato il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Al Ponte della Bontà quest'anno anche un esempio di Smart City. Agnese una ragazzina assente da scuola per oltre un anno e mezzo , per una malattia che le ha fatto girare vari ospedali, è riuscita a seguire le lezioni quasi ogni giorno in collegamento internet , accompagnata da maestri e compagni. Bravissime le maestre e i genitori della scuola Toniolo". "Grazie agli Amici del Ponte Dante e al gruppo folcloristico- ha dichiarato il vicesindaco e assessore al sociale del Comune di Treviso Roberto Grigoletto - Tra premiati c'era anche chi ogni giorno, in silenzio, si prende cura degli altri. Questo ci rende orgogliosi di Treviso che è davvero una città delle persone". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento