Cronaca

Commercialista contro avvocato, finisce in tribunale la guerra tra professionisti

A rendere la vita impossibile ad Alvise Ponzetta, noto legale di Ponte di Piave, sarebbe il fratello, Lodovico Tommaseo Ponzetta, fiscalista di 61 anni, finito a processo insieme alla moglie con l'accusa di stalking

Fratelli divisi a Ponte di Piave in una causa per stalking

Urla e insulti, cani aizzati contro. E' un vero inferno quello passato da Alvise Ponzetta, noto avvocato di Ponte di Piave. A rendere la vita impossibile al professionista, alla moglie e allo zio Marino Ponzetta, sarebbe il fratello, Lodovico Tommaseo Ponzetta, commercialista di 61 anni, finito a processo insieme alla moglie, 60enne, con l'accusa di stalking.

Sarebbero dissapori familiari ad aver scatenato questa guerra fratricida, che si svolge a Ponte di Piave, che coinvolgerebbe anche un vicino di casa, pure lui parte offesa. Secondo quanto appurato dalla Procura nel corso delle indagini Lodovico Tommaseo Ponzatta e la moglie avrebbero aggredito ripetutamente e verbalmente Alvise e la moglie, insultandoli pesantemente quando si incrociano sul portico di casa. «Conte petola» e «piscione» gli epiteti che i due imputati avrebbero rivolto a tutte e quattro le loro vittime. Ma soprattutto avrebbero aizzato contro di loro i cani. "Mordilo, azzannalo" avrebbero detto i due istigando gli animali a scagliarsi contro le loro vittime.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercialista contro avvocato, finisce in tribunale la guerra tra professionisti

TrevisoToday è in caricamento