Tragedia di Ponzano, l'automobilista che ha causato l'incidente aveva bevuto

Si tratta di un 32enne di Povegliano che sarà iscritto nel registro degli indagati per omicidio stradale. Giovedì sera è stato visto barcollare dopo lo schianto che è costato la vita a Natalia Frare, 64 anni. Fuori pericolo la nipotina che era a bordo del mezzo

PONZANO VENETO Sarà iscritto nel registro degli indagati per il reato di omicidio stradale l'automobilista, un 32enne di Povegliano, responsabile dell'incidente, avvenuto giovedì sera a Ponzano, che è costato la vita a Natalia Frare, 64 anni di Paese. Lo schianto è avvenuto alle 22.45 di fronte alla trattoria "Al Baston", all'incrocio tra la Postumia, via del Bellato e via Volpago nord. Subito dopo l'incidente alcuni testimoni hanno notato il 32enne, al volante di una Fiat Panda, scendere dal mezzo e barcollare, visibilmente ubriaco. La positività all'etilometro è stata confermata dalla polizia stradale di Treviso, i cui agenti sono intervenuti sul posto per i rilievi del caso. Nel frattempo la nipotina di Natalia Frare, ancora ricoverata all'ospedale Ca' Foncello, è fuori pericolo e nei prossimi giorni potrebbe essere dimessa. A riportare la notizia è stato il Gazzettino di Treviso in edicola oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento