Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

Tragedia nella notte tra sabato e domenica a Merlengo, in via Colombera: a perdere la vita Davide Callegaro, 49enne di Casier. Nervesa di Bidasio, auto contro un lampione: quattro in ospedale. Incidenti anche a Morgano, Pederobba e Valdobbiadene

La scena dell'incidente

E' di una vittima e un ferito il bilancio di un incidente stradale avvenuto poco dopo le 2 della scorsa notte a Merlengo di Ponzano, lungo via Colombera, la strada che congiunge il quartiere trevigiano di Santa Bona al Comune di Ponzano. A scontarsi frontalmente, ad alta velocità, per cause ancora in corso di accertamento, due auto, una Porsche Carrera che procedeva verso Treviso e un'Alfa Romeo Giulietta che era in viaggio lungo la direzione opposta. L'automobilista alla guida della prima vettura, Davide Callegaro, 49 anni, di Casier, ha perso la vita mentre l'altro P.G., 26enne di Povegliano, ha riportato ferite non gravi e si trova ricoverato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Quando medici e infermieri del Suem 118 sono intervenuti sul posto hanno cercato di fare il possibile per salvare la vita al 49enne, inutilmente. Sulla tragedia indagano i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Montebelluna; secondo i primi accertamenti sarebbe stato il giovane alla guida della Giulietta ad invadere l'opposta corsia di marcia. Callegaro era molto noto a Ponzano Veneto come allenatore della locale squadra di calcio degli amatori.

index-9-70

«Sono stato svegliato alle ore 5 dal Comando dei Carabinieri di Montebelluna e mi sono recato sul posto -racconta il sindaco di Ponzano, Antonello Baseggio- Esprimo le mie più sincere condoglianze alla famiglia ed un abbraccio a tutto il gruppo degli amatori calcio di Ponzano».

Davide Callegaro vanta una brillante carriera nel calcio dilettantistico veneto: in passato ha militato nel Ponte di Piave e nel Resana. Dal 2010 era in forza alla squadra amatori del Ponzano, prima come attaccante, poi come centrocampista: due anni fa il presidente, Claudio Piccolo, aveva deciso di affidargli il ruolo di allenatore. Figlio di una famiglia di imprenditori (il padre era titolare dell'azienda di termoidraulica Aiti) Callegaro lavorava come agente di commercio per un'azienda di sanitari e idraulica, la Edilfriuli. Molto amico dell'ex calciatore biancoceleste Alessandro De Poli e dell'attore Jgor Barbazza, non si era mai sposato, ne' aveva avuto figli. Lascia, oltre ai genitori Luciano e Albina, le sorelle Lisa e Marzia, brillante avvocato, e la fidanzata Jasmine. «Era un ragazzo spettacolare, buono di carattere -lo ricordo Claudio Piccolo- uno che se si prendeva un impegno lo portava fino in fondo, un buono di carattere».

89881420_897879513986677_5044414109622206464_n-2

Un altro grave incidente si è verificato, sempre la scorsa notte, alle 3, a Bidasio, a pochi passi dalla piazza principale della frazione di Nervesa della Battaglia. Un'auto si è schiantata contro un lampione e le quattro persone a bordo sono rimaste ferite. Due sono stati ricoverati in ospedale a Treviso, altrettanti a Montebelluna. A restare coinvolti una 19enne, L.I., un 19enne J.Z., una 18enne, M.E., ed un 21enne, C.S. Rilievi a cura della polizia stradale di Treviso.

In una nottata nera per gli incidenti, altri schianti tra le prime ore del giorno e la mattinata si sono verificati a Morgano, Pederobba e Valdobbiadene. A Morgano, in via Bassa, nei pressi del cimitero, un'auto è finita in un fossato ma l'automobilista a bordo si è dileguato prima dell'arrivo dei soccorsi. A Pederobba, alle 7.27, un'auto è uscita di strada, finendo in un fossato. Due le persone a bordo con una 80enne, A.L., rimasta ferita. A Valdobbiadene, in via Europa, alle 7.40, un'automobilista ha perso il controllo del suo mezzo che è uscito di strada e si è incendiato. La donna alla guida è riuscita a mettersi in salvo: le sue condizioni non sono gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad Asolo, dopo dopo le 8 si è verificato curiosamente anche un incidente tra due ciclisti, in via Bassane, strada che porta a Monfumo. Sul posto, oltre al Suem 118, anche la polstrada di Treviso che ha effettuato i rilievi del caso. A scontrarsi frontalmente F.M., 58enne di Rossano Veneto, e B.C., 51enne di San Giuseppe di Cassola. I due hanno riportato entrambi un forte trauma facciale e sono stati trasportati in pronto soccorso all'ospedale di Montebelluna. Non sono in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento