Abbandonava continuamente rifiuti per strada: ecovandalo beccato

Il Comune di Povegliano ha segnalato alla vigilanza ambientale una zona sensibile presso via Levada al confine con Camalò, dove capitava di trovare dei rifiuti abbandonat

Anche a Povegliano il progetto “Abbandoni zero”, attivato in tutti i 50 Comuni aderenti al Consiglio di Bacino Priula, sta dando i suoi frutti nel contrastare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Il Comune ha segnalato alla Vigilanza Ambientale una zona sensibile presso via Levada al confine con Camalò, dove capitava di trovare dei rifiuti abbandonati. Un episodio assolutamente eclatante per un comune di piccole dimensioni come Povegliano, dove i cittadini hanno raggiunto un altissimo livello di raccolta differenziata e coscienza ambientale. Gli addetti alla Vigilanza Ambientale hanno svolto approfondite indagini per risalire all’autore di questo abbandono che aveva lasciato una dozzina di sacchi neri sparsi per 500 metri.

DSCN4782-2

I controlli svolti hanno permesso di identificare l’ecovandalo, grazie agli indizi lasciati tra i rifiuti: è un’utenza residente nel comune di Villorba con un regolare contratto di gestione dei rifiuti, già conosciuta dalle Forze dell’ordine per altri episodi simili accertati, che accumulava i rifiuti nel retro del proprio giardino e - una volta raggiunto un grosso quantitativo - se ne disfava nelle campagne circostanti. Ora l’uomo sarà sanzionato con una multa di 600€, ma ai sensi dell'art. 8 della legge 689/81 rischia che l'importo sia triplicato in quanto la violazione è reiterata.

Questo risultato nel contrasto del fenomeno dell’abbandono di rifiuti è stato raggiunto grazie alla proficua collaborazione instaurata tra i vari soggetti coinvolti, che hanno unito le forze per invitare tutta la cittadinanza a prendersi cura del proprio territorio. Chi non lo fa e abbandona i propri rifiuti, prima o poi, viene “beccato” come ben dimostrano questi casi.

DSCN4870-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento