Prealpina si aggiudica i servizi domiciliari a Cavaso e Possagno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il legame di Casa di Soggiorno Prealpina con il territorio si arricchisce di un prezioso elemento: per 24 mesi a partire dal 1 agosto 2015, la gestione del servizio di assistenza domiciliare e del servizio sociale professionale a Cavaso del Tomba e Possagno sarà responsabilità della storica struttura per anziani locale.

Nei paesi anglosassoni si chiamano caregiver, letteralmente donatori di cure, di protezione: un termine dalle sfumature poetiche per descrivere i professionisti dell'assistenza, figure dal valore umano e sociale inestimabile che si inseriscono in situazioni di bisogno per sostenere anziani e disabili e rendere più gestibile la quotidianità dei relativi familiari.

Il servizio di assistenza domiciliare e il servizio sociale hanno l'obiettivo comune di garantire ai soggetti coinvolti un buon livello di qualità della vita attraverso interventi di prevenzione, sostegno e recupero di singoli e nuclei familiari. Questo significa consentire ad esempio a persone non completamente autosufficienti di non rinunciare all'ambiente accogliente della propria casa e al contempo di sentirsi sostenuti e stimolati a partecipare e collaborare, in modo da contrastare eventuali situazioni di isolamento o limitata autonomia. Compiti estremamente importanti soprattutto ai giorni nostri.

Forte di decenni di esperienza in ambito sociale, Casa di Soggiorno Prealpina si appresta oggi a fornire il suo sostegno al territorio attraverso operatori qualificati e professionali che risponderanno alle esigenze dei cittadini grazie a un'efficace collaborazione con il Comune di Cavaso del Tomba, coordinatore degli interventi, il Comune di Possagno e il fondamentale supporto della Cooperativa GAP.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento