rotate-mobile
Cronaca

Prefettura, al via le misure antiterrorismo nelle zone "calde" della Città

Il Comitato ha analizzato le zone di maggior interesse (mercato infrasettimanale, aree di shopping, ecc.) ed è stato chiesto al Comune di adottare con ogni tempestività idonee misure di protezione

TREVISO In seguito ai numerosi incontri già tenutisi con i Sindaci ed alle diverse circolari esplicative diramate in questi mesi per richiamare l’attenzione sulla necessità che vengano adottate tutte le misure di security e di safety, e da ultimo alla prima “Conferenza provinciale Permanente per la disamina congiunta dei profili d’interesse relativamente all’adeguamento dei livelli di sicurezza” che ha visto riuniti, oltre agli Enti locali, all’Anci alla USL, anche i ceti produttivi, le OO.SS., il Prefetto Lega ha convocato il Comune di Treviso in Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica dando specifiche indicazioni in ordine alla necessità di garantire anche con presidi fisici le aree urbane a maggior flusso e più esposte a rischi potenziali per la sicurezza.

Il Comitato ha analizzato le zone di maggior interesse (mercato infrasettimanale, aree di shopping, ecc.) ed è stato chiesto al Comune di adottare con ogni tempestività idonee misure di protezione. In particolare il Prefetto, che ha proceduto personalmente ad effettuare i necessari sopralluoghi, ha evidenziato la necessità che tali iniziative coniughino le esigenze di massima sicurezza con quelle di fruizione delle aree urbane da parte dei cittadini senza arrecare, in sostanza, intralcio in primis ai mezzi di soccorso ed a quelli delle FF.PP., nonché ai residenti ed agli esercizi commerciali.

Al riguardo il Prefetto Lega ha confermato la necessità che si operi con particolare sensibilità assicurando che il rafforzamento dei livelli di sicurezza della città, già peraltro ampiamente presidiata, non interferisca negativamente sullo svolgersi della vita dei cittadini. In tale direzione ha evidenziato l’opportuno utilizzo, nelle more di ulteriori iniziative, di misure che s’inseriscano nell’arredo urbano (ad es. fioriere) disposte in modo utile a garantire comunque la viabilità necessitata.

In Comitato sono intervenuti sia il Sindaco di Treviso avv. Manildo, che il Vice Sindaco prof. Grigoletto, che hanno confermato l’attenzione dell’Amministrazione comunale ai temi della sicurezza e la piena collaborazione con la Prefettura al riguardo. In proposito il Prefetto, nel ringraziare le Forze di Polizia per l’azione serrata svolta sul territorio quotidianamente, ha ribadito la fondamentale importanza del ruolo dei Sindaci e delle Polizie municipali nell’azione di prevenzione e la necessità di un loro ampio e diretto coinvolgimento. Il Prefetto ha ribadito peraltro che non si registrano specifici segnali di allarme, ma che è assolutamente necessario per il bene della Comunità agire in via preventiva adottando ogni opportuna misura di protezione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prefettura, al via le misure antiterrorismo nelle zone "calde" della Città

TrevisoToday è in caricamento