rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Preganziol

Scritte ingiuriose contro una ragazza, l'autore è un 60enne: denunciato

Lo scorso week end l'uomo, con una bomboletta spray di vernice nera, aveva imbrattato la chiesa parrocchiale di Preganziol, il sottopasso ferroviario, uno scuolabus e l'ingresso alle piscine

E' stato identificato il vandalo che durante lo scorso week end, in particolare nella notte tra sabato e domenica, aveva imbrattato con una bomboletta spray di vernice nera, la chiesa parrocchiale di Preganziol, il sottopasso ferroviario, uno scuolabus e l'ingresso alle piscine in via Manzoni. Si tratta di un 60enne del miranese che aveva tracciato scritte con nome, cognome e indirizzo di una ventenne di origini marocchine, residente a Mestre, apostrofandola con pesanti insulti a sfondo sessuale. L'uomo è stato identificato dalla polizia locale di Mogliano Veneto grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona in cui si è consumato il raid. Gli occhi elettronici hanno immortalato il 60enne alle 3 di notte: l'uomo aveva precauzionalmente posteggiato la sua auto distante, per evitare appunto l'identificazione ma questa mossa è servita a poco. I danni provocati dalla vernice nera ai marmi della chiesa ammontano ad almeno 3mila euro, senza contare le operazioni di pulizia per gli altri imbrattamenti. Non chiaro se al 60enne possano essere attribuiti altri episodi che hanno visto, in passato, la ragazza ancora nel mirino: in particolare l'affissione di alcuni volantini, di insulti, nel parco di Sambughè di Preganziol e nelle immediate vicinanze e i giardini pubblici di via Einaudi a Mestre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte ingiuriose contro una ragazza, l'autore è un 60enne: denunciato

TrevisoToday è in caricamento