menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I premiati

I premiati

Ambiente, il risparmio energetico premia le scuole della provincia

Mercoledì si sono svolte le premiazioni delle scuole che hanno partecipato ai concorsi "Green Schools Competition" nell'ambito del progetto Ebergyvillab-Green Schools e "I Detectives del risparmio energetico a scuola"

Il risparmio energetico, a Treviso, parte dalle scuole. Mercoledì all’auditorium della Provincia di Treviso si sono svolte le premiazioni per gli istituti che hanno partecipato ai concorsi “Green Schools Competition” nell’ambito del progetto Ebergyvillab-Green Schools e “I Detectives del risparmio energetico a scuola”.

Sono stati oltre 350 ragazzi degli istituti superiori e delle primarie ad aver partecipato all’evento di promozione di politiche ambientali sostenibili.

GREEN SCHOOL - Per quanto riguarda la "Green school competition", promossa nell’ambito del Progetto Transfrontaliero Italia-Slovenia 2007-2013 “EnergyViLLab” in materia di risparmio energetico, hanno partecipato 14 istituti di istruzione secondaria superiore. Il Progetto ha portato alla creazione di una rete di laboratori virtuosi nel risparmio energetico e nell’uso di fonti di energia rinnovabili, denominata appunto “EnergyViLLAb”, attraverso l’interazione tra soggetti pubblici e privati interessati a sperimentare applicazioni e soluzioni innovative.

Il primo premio è andato all’ISIS “Palladio” di Treviso (4.500 euro), il secondo all’IPSIA “Giorgi” di Treviso (3.000 euro), il terzo all’ISIS “Cerletti” di Conegliano (2.000) euro, seguito dall’ISISS "Verdi" di Valdobbiadene e dall'IPSIA “Galilei” di Castelfranco Veneto, entrambi premiati con 1.500 euro.

Ad ognuno dei successivi classificati - nell’ordine: Liceo "Marconi" di Conegliano, l’ISIS “Sartor” di Castelfranco Veneto, l'ISIS "Duca degli Abruzzi" di Treviso, l’ITIS “Barsanti” di Castelfranco Veneto e l’ISIS “Obici” di Oderzo - è stato comunque offerto un riconoscimento di 500 euro.

La commissione che ha selezionato e valutato gli elaborati ha inoltre deciso di offrire un ulteriore riconoscimento, con premi di valore, per altri quatto istituti che si sono particolarmente distinti per l’originalità e la qualità dei loro progetti: l’ISIS “Casagrande” di Pieve di Soligo, l’IPSIA “Giorgi” di Treviso, il Liceo “Munari” di Vittorio Veneto e l’ISISS “Scarpa” di Motta di Livenza.

DETECTIVES DEL RISPARMIO ENERGETICO - La prima edizione del concorso “I Detectives del risparmio energetico a scuola” è stato promosso dalla Rete di Scuole per la Sicurezza e dalla Provincia di Treviso con l’impegno di TrevisoTecnologia e il patrocinio del Comune di Treviso e ha premiato le scuole che più si sono impegnate in azioni concrete di risparmio energetico e idrico.

Nell'iniziativa sono state coinvolti 600 alunni e insegnanti per circa 7 tonnellate di CO2 non emessa nello scorso anno scolastico.

Il concorso ha valutato le principali fasi del progetto “Bassa Tensione” che ha coinvolto per due anni scolastici consecutivi le scuole del comune capoluogo. Ciascuna scuola partecipante ha descritto le attività svolte durante tutto il percorso, specificando le azioni di tipo comportamentale, di risparmio e di tipo procedurale realizzate.

Al concorso hanno partecipato nove scuole di quattro diversi istituti comprensivi di Treviso, mentre alla commissione valutatrice hanno partecipato Gruppo Ambiente della Rete di Scuole per la sicurezza, Provincia di Treviso (Settore Edilizia e Settore Ambiente) e TrevisoTecnologia. I partecipanti sono stati valutati per la modalità di coinvolgimento degli alunni, la regolarità nelle letture contatori, i materiali prodotti e presentati alle classi della scuola e/o alle famiglie, l’aver modificato regolamenti della scuola in tema di utilizzo es. dell’illuminazione aule, uso delle fotocopiatrici, riscaldamento.

Hanno vinto, nell'ordine la scuola primaria De Amicis dell’IC 2 Serena (500 euro), la scuola secondaria di 1° grado A. Martini dell’IC 1 (300 euro) e la scuola secondaria di 1° grado L.Coletti dell’IC 5 (200 euro).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento