menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prende a testate la compagna e aggredisce i carabinieri, arrestato

Un camionista di 39 anni di Cornuda è finito in manette lunedì sera. Martedì il giudice ha convalidato l'arresto e lo ha rimesso in libertà

CORNUDA La lite, gli insulti, poi le botte. Ha chiamato i carabinieri ma lui non ci ha pensato di calmarsi. Ha continuato a inveire anche contro di loro fino all’arrivo in caserma. Sono scattate le manette lunedì sera per un camionista di 39 anni residente a Cornuda accusato di resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale. Secondo quanto ricostruito sarebbe arrivato addirittura a colpire un militare con una testata.

Tutto è cominciato dentro casa a causa di un diverbio piuttosto acceso con la compagna, una donna di origini marocchine alcuni anni più giovane, come scrive la stampa locale. Non sarebbe stata la prima volta che i due litigavano in maniera piuttosto accesa. Questa volta, il camionista sarebbe arrivato a prendere addirittura a testate la donna che, esasperata, ha afferrato il suo telefono e composto il 112. I carabinieri, arrivati sul posto, hanno fermato il 39enne che, però, non ne voleva sapere di calmarsi. Tanto che uno degli stessi militari sarebbe stato colpito.

Nel tragitto verso la caserma, l’uomo ha continuato a inveire contro le forze dell’ordine. Martedì mattina è comparso davanti al giudice che ne ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà in attesa dell’udienza, imponendo comunque il divieto di avvicinarsi alla donna e a casa sua. La compagna è andata a farsi medicare al pronto soccorso ed è stata dimessa con una prognosi di dodici giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento