rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Santa Maria del Rovere / Viale Repubblica

Biciclette, presa la banda che ha svaligiato la Pinarello e altre aziende

Arrestati dai carabinieri i due moldavi, entrambi 24enni, che stavano cercando di recuperare il furgone con all'interno materiale rubato. Per loro si sono aperte del carcere

Hanno un nome i responsabili dei raid alle aziende produttrici di biciclette da corsa colpite nei giorni scorsi a Vicenza, Monselice e Cavarzere. La tappa trevigiana è stata loro fatale.

L'altra notte il 19enne I.V., complice dei due, è stato arrestato dai carabinieri mentre si trovava sul tetto dello stabilimento della Pinarello a Villorba e i due complici fuggivano. Ora i carabinieri li hanno arrestati nella notte tra lunedì e martedì. Si tratta di due moldavi, entrambi di 24 anni, D. C. e S. S. che sono stati accusati di ricettazione, ma le indagini proseguono.

I due sono stati arrestati dai carabinieri mentre si avvicinavano con la loro auto ad un furgone, risultato rubato a San Biagio di Callalta. All'interno scatoloni della “Fondriest” di Cavarzere, per un totale di 50mila euro. All'interno trovata anche una lista di negozi da svaligiare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biciclette, presa la banda che ha svaligiato la Pinarello e altre aziende

TrevisoToday è in caricamento