menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silea

Silea

Presidio a oltranza, giovedì c'è il rischio paralisi del traffico

Conegliano, Treviso Sud, Ponte della Priula, Resana, Cornuda, Montebelluna, Crocetta del Montello. Sono i presidi in provincia di Treviso

In occasione della manifestazione “L’Italia si ferma”, iniziata domenica sera e che, come annunciato dagli stessi manifestanti, andrà avanti a oltranza. Centinaia sono le persone che stanno bloccando e rallentando il traffico alle rotatorie per fare volantinaggio.

A Ponte della Priula il gruppo sarebbe più contenuto lungo la Pontebbana. A Conegliano, invece, uno tra i più numerosi al casello della A27. I manifestanti hanno annunciato un blocco totale del traffico nei giorni scorsi.

A Treviso Sud, all’altezza della rotatoria di Silea, i militanti mercoledì sera erano all’incirca 150. “I camionisti sono con noi, si fermano e sono solidali”. I commercianti portano cibo e bevande calde e tutti si stringono intorno al fuoco per scaldarsi mentre fanno volantinaggio. Si leggono striscioni come: “L’unica politica è il popolo”, “Ti hanno umiliato, rapinato e tradito, popolo italiano alza la testa”.

Nel Montebellunese mercoledì mattina è scattato il blocco della Feltrina, dove si sono formate sin dalle prime ore lunghe code. Nella giornata di giovedì c’è il rischio paralisi soprattutto lungo la Feltrina, a Treviso Sud e Conegliano.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento