Cronaca

Forestali senza stipendio, presidio in Regione. Garanzie dalla giunta

Una delegazione ha incontrato due componenti della giunta: "Per un cavillo burocratico si rischia di mettere il settore in ginocchio"

VENEZIA “Il blocco dei finanziamenti rischia di mettere in ginocchio la difesa idrogeologica del territorio regionale”. È l’appello dei lavoratori del settore forestale che martedì mattina hanno presidiato la giunta regionale per ottenere una risposta immediata dopo l’applicazione del decreto legislativo sulla trasparenza dei bilanci.

Una delegazione dei forestali ha incontrato gli assessori regionali all’ambiente Maurizio Conte e al bilancio Roberto Ciambetti: “Ci hanno assicurato che la delibera che serve a sbloccare la situazione sarà portata in giunta la prossima settimana – spiega Riccardo Bernard, segretario Fai Cisl Belluno Treviso -. Stiamo parlando di un cavillo burocratico contabile che di fatto sta bloccando i finanziamenti per l’anno in corso che sono pari a 18,6 milioni di euro”. E sarebbe questo uno dei motivi per cui 250 lavoratori forestali veneti, di cui trenta trevigiani, non avrebbero ricevuto lo stipendio di gennaio e, ad oggi, non avrebbero certezza nemmeno per quelli futuri.

“Se la giunta regionale dovesse tradire le attese - dice invece Onofrio Rota, segretario generale Fai Cisl Veneto -, manifesteremo nuovamente e metteremo in atto tutte le azioni necessarie per rivendicare un diritto dei lavoratori e la tutela dei nostri territori”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forestali senza stipendio, presidio in Regione. Garanzie dalla giunta

TrevisoToday è in caricamento