Cronaca

AMA Music Festival: Foals protagonisti assoluti della prima serata di pienone all'Asolo City Park

Inizia alla grande il festival asolano: oltre 3.500 presenze e 7 ore di musica internazionale. Mercoledì invece ci saranno i leggendari Kula Shaker con il loro brit-rock

Il palco del festival (Foto Serena Re per www.serenaerre.com)

ASOLO Sette ore di musica, oltre 3.500 persone, band dalla California, dall'Inghilterra e da tutt'Italia. Questa la ricetta della prima, esplosiva, serata di Ama Music Festival. Protagonisti assoluti gli inglesi Foals. La band di Oxford, guidata dal carismatico Yannis Philippakis, che ha regalato al pubblico di Ama Music Festival, nella loro unica data italiana, un'ora e mezza di grande rock. Una scaletta perfetta, che ha mescolato pezzi tratti da tutta la loro discografia in un crescendo che ha visto Yannis gettarsi letteralmente tra le braccia del suo pubblico.

La giornata è iniziata alle 18.30 con il live della giovane cantautrice bresciana Tight Eye ed è proseguita con CRNL, Altre di B, Soviet Soviet ed è culminata con le esibizioni dei californiani The Neighbourhood, attesti da un'impressionante schiera di teenager giunti da tutt'Italia e arrivati ad Asolo anche un giorno prima, nella speranza di conoscere i loro idoli, e dei Foals. Mercoledì sera invece il programma prevede l'unica data a Nord Est dei leggendari Kula Shaker che faranno ballare il pubblico di Ama con il loro brit-rock influenzato dal garage anni '60 e dalla musica indiana. In apertura, la prima data italiana degli australiani Sticky Fingers, il nuovo cantautorato italiano di Motta, stella nascente prodotta da Riccardo Sinigallia. Il programma prevede anche i live di Mother Island e Hund mentre è annullato, per problemi di salute, il concerto di Birthh.

Ingresso: 2€ direttamente alle casse

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AMA Music Festival: Foals protagonisti assoluti della prima serata di pienone all'Asolo City Park

TrevisoToday è in caricamento