Cronaca San Giuseppe

Il procuratore Carlo Nordio a Treviso: un successo la serata organizzata da Interesse Civile

L'evento è andato in scena presso la Residenza Menegazzi di San Giuseppe a Treviso. Un dibattito vivace, scandito da argomenti come la legittima difesa e il codice penale

Un momento dell'incontro

TREVISO San Giuseppe. Una sala convegni affollatissima, con oltre 150 persone, quella della Residenza Menegazzi che ha fatto da cornice all'incontro con il dott. Carlo Nordio, trevigiano, 40 anni in Magistratura e da poco in pensione e protagonista suo malgrado, come Procuratore aggiunto a Venezia, delle più scottanti inchieste di questi anni a cominciare da Mani Pulite per passare alle Brigate Rosse venete, a Tangentopoli, al Mose. La serata, organizzata da Interesse Civile, associazione di promozione sociale presieduta dall'ex consigliere comunale Antonio Dotto, ha proposto un tema attualissimo stante la recentissima legge promulgata, la legittima difesa che ha innescato da subito un acceso dibattito su come un cittadino possa legittimamente difendersi, quali siano i limiti invalicabili, cosa realmente significhi "il tempo di notte", perchè si abbia la percezione che la legge non garantisca l'inviolabilità del proprio domicilio nè l'intangibilità della proprietà privata.

Dubbi, equivoci, luoghi comuni, bufale mediatiche dissipati con cristallina chiarezza dal dott. Nordio "lasciando da parte per una volta il giuridichese", come ha sottolineato evidenziando un punto per lui essenziale che andrebbe adeguatamente discusso e modificato: il codice penale fascista Rocco-Manzini "scritto peraltro assai bene e con una sua ferrea coerenza, tuttora in vigore, con la sua visione hegheliana di uno Stato che è contemporaneamente padre, madre, prete e chierico ed il cittadino mai un 'civis' ma sempre un suddito. Ne consegue, praticamente, che chi si difende in casa da un'aggressione ingiusta è sempre e comunque sottoposto ad indagine. Una modifica d'impianto e dell'art. 52 in particolare che come presidente della Commissione Ministeriale per la riforma del codice penale avevo a suo termpo caldamente sollecitato". Uno stimolante botta e risposta con l'attentissimo pubblico in sala, moderato dal dott. Bruno Desidera giornalista della Vita del Popolo, ha infine concluso la serata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il procuratore Carlo Nordio a Treviso: un successo la serata organizzata da Interesse Civile

TrevisoToday è in caricamento