menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Profughi a Treviso, la Caritas ne ospiterà venti a Istrana

Gli esuli saranno collocati a Ca' Florens, struttura dell'associazione. Mentre nella Marca si discuteva sulla sistemazione delle 40 persone, otto sono scappate: ora sono clandestine a tutti gli effetti

TREVISO - Sembra aver trovato una soluzione il nodo dei 40 profughi arrivati nella Marca e alla ricerca di una sistemazione. La Caritas accoglierà venti persone a Ca' Florens, struttura che l'associazione ha ad Istrana.

Dopo il tira e molla degli ultimi giorni, con proposte e rifiuti, saranno dunque le associazioni e le cooperative a dare ospitalità agli esuli che ora si trovano nella parrocchia di Paderno di Ponzano Veneto. Oltre alle venti persone collocate in via dei Fiori a Istrana, nella giornata di giovedì quattro troveranno rifugio alla cooperativa "Alternativa" di Vascon di Carbonera, altrettanti presso la comunità "Emmaus" di Crocetta del Montello e altri quattro alla cooperativa "Una casa per l'uomo" a Montebelluna.

Mancano all'appello otto persone che, durante in attesa che istituzioni, case di riposo e associazioni si accordassero, sono fuggite diventando a tutti gli effetti dei clandestini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento