rotate-mobile
Cronaca Miane

Accoglienza profughi a Miane, Colmellere al Prefetto: "Confermo il mio No"

Undici richiedenti asilo al comune di Miane, "Strutture pubbliche libere non ce ne sono, e qualora ne avessi le destinerei ai miei cittadini in difficoltà"

MIANE “Undici richiedenti asilo a Miane? Al prefetto confermo il mio no" - sono le parole del primo cittadino di Miane Angela Colmellere in merito alla notizia di un nuovo bando della Prefettura per l’accoglienza dei migranti, riservato ai soli Comuni che finora non ne ospitano.  - "Strutture pubbliche libere non ce ne sono, e qualora ne avessi le destinerei ai miei cittadini in difficoltà. - continua la Colmellere - Risorse il Comune non ne ha, a causa dei ripetuti tagli statali che ci paralizzano da anni, e quelle a nostra disposizione le stiamo destinando a decine di casi sociali che hanno purtroppo come protagonisti alcuni mianesi che vivono in povertà. Non voglio innescare una guerra tra poveri, ma sono convinta che la prima emergenza restino i miei cittadini. Miane perciò si dichiara indisponibile a rispondere al bando del Prefetto concedendo spazi pubblici, visto e considerato che l’ospitalità comporterebbe poi anche il ricorso da parte dei migranti ai fondi sociali comunali già ridotti all’osso”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoglienza profughi a Miane, Colmellere al Prefetto: "Confermo il mio No"

TrevisoToday è in caricamento