Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Profughi, Manildo: "Velocizzare pratiche per i lavori utili"

Il sindaco di Treviso: "Chiederò al nuovo prefetto di dare il via alle pratiche affinchè queste persone possano rendersi utili"

TREVISO “Sono convinto che il lavoro volontario sia il modo migliore per ridare dignità ai migranti e favorirne l’integrazione. Se si permettesse alle persone accolte di svolgere lavori utili per la comunità, loro non sarebbero più condannate a un’inattività forzata e svilente, e alla comunità verrebbe restituito un servizio in cambio dell’accoglienza ricevuta”. Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo auspica gli accordi trilaterali tra Comuni, Prefetture e associazioni di volontariato per concretizzare una proposta che già in altri comuni è stata attuata.

“Chiederò al nuovo Prefetto di Treviso, Laura Lega, di velocizzare le procedure per consentire ai migranti di svolgere attività socialmente utili. Diverse Onlus attive nel sociale concordano, e si stanno già muovendo in questa direzione – continua il primo cittadino -. Il Centro Servizi Volontariato della Provincia, inoltre, sta lavorando a un protocollo che presenterà allo stesso Prefetto a breve. Siamo una terra che ha sempre lavorato e che grazie al lavoro ha saputo favorire l’integrazione, accogliendo chi ci raggiungeva con l’intenzione di collaborare alla crescita anche economica del territorio. E’ questo il vero volto di Treviso e della sua provincia: altro che razzismo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi, Manildo: "Velocizzare pratiche per i lavori utili"

TrevisoToday è in caricamento