menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tensione tra profughi in via Castellana: sul posto intervengono le forze dell'ordine

Un gruppo di cittadini eritrei si è rifiutato di prendere alloggio in un B&B del trevigiano per la presenza di alcuni cittadini africani. Solo la polizia è riuscita a ristabilire l'ordine

TREVISO Tensione e nervosismo alle stelle nella giornata di venerdì in via Castellana. Un pulmino carico di quattordici profughi di origine eritrea è rimasto fermo diverse ore davanti al B&B situato a pochi metri di distanza dalla Madonnina di Treviso, poichè le persone all'interno si sono rifiutate di alloggiare nella struttura, dal momento che quando erano sbarcati in Sicilia era stato promesso loro un alloggio a Roma.

A complicare la situazione di stallo, secondo quanto riportato dalla stampa locale, sarebbe stato il fatto che all'interno del B&B, gestito dalla famiglia Gasparetto, ci sarebbe stato un problema di etnie africane. Uno dei due gruppi, non si sa se quello già ospitato oppure quello appena arrivato, avrebbe opposto riserve sul fatto di convivere sotto lo stesso tetto e così è scoppiato il caos. Per placare gli animi e riportare la situazione alla normalità è stato necessario l'intervento di ben cinque squadre della polizia. Alla fine, nella tarda mattinata, i profughi eritrei sono stati convinti ad accettare la soluzione di essere ospitati nella caserma Serena dove per il momento hanno trovato la loro nuova sistemazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, lezioni all'aperto per la scuola media di Silea

  • Attualità

    «Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento