Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Profughi, Manildo scrive ad Alfano: "Ospitarli alla De Dominicis"

Il sindaco di Treviso: "La dogana è una soluzione tampone". Il primo cittadino ha inviato una lettera lunedì mattina al ministro dell'Interno

TREVISO Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo ha formalizzato lunedì mattina la richiesta al Ministro dell'Interno per l'utilizzo della caserma De Dominicis come luogo di accoglienza temporanea per i profughi: "Questa amministrazione comunale - sostiene il primo cittadino - ha già da tempo messo nella disponibilità del Prefetto i locali di cui dispone, che, sommati a quelli delle associazioni sociali e religiose riescono a dare risposta solo in minima parte all’afflusso continuo e crescente di arrivi".

Tant’è - scrive il sindaco nella lettera - che il Prefetto in questi giorni ne ha dirottato un gran numero presso la Stazione ferroviaria, pressoché in centro città, in un locale commerciale del tutto inidoneo per capienza e servizi igienici, con temperature estive che facevano temere il peggio sia per i profughi che per la popolazione urbana. La situazione era a dir poco indifendibile, sotto tutti i punti di vista". Per evitare che la situazione degenerasse l'amministrazione è intervenuta nella serata di venerdì mettendo a dispozione una parte del complesso della dogana. "Una struttura certamente inadatta e temporanea, una soluzione 'tampone' per evitare che la situazione scoppiasse - sottolinea il sindaco che vede nella caserma di via Lungo Fiume Cerca uno spazio possibile - La comunità che rappresento e questa amministrazione si stanno chiedendo perché non si riesca a dar risposta a questo gravissimo problema mediante l’uso temporaneo del grande complesso immobiliare dello Stato: si tratta della Caserma De Dominicis, sede del 184° Rgt Sostegno Tlc Cansiglio. Dispone di ben 120mila metri quadri, è dotata di ampi spazi ed è sottoutilizzata: sarebbe sufficiente separarne una parte minima per dare risposta al problema". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi, Manildo scrive ad Alfano: "Ospitarli alla De Dominicis"

TrevisoToday è in caricamento