Cronaca Centro

MiMuovo a Treviso, città cardio-protetta: defibrillatori in centro

L'assessore allo sport di Treviso Ofelio Michielan: "Dopo le sedi comunali e gli impianti sportivi defibrillatori anche nelle piazze principali"

Manifesto MiMuovo

TREVISO - Treviso, città cardio-protetta. La Giunta Comunale, su proposta dell'assessore ai lavori pubblici e sport Ofelio Michielan e dell’assessore Anna Caterina Cabino, ha deciso di acquistare 12 defibrillatori da assegnare ai principali impianti sportivi e alle sedi comunali, il Museo S. Caterina, la Biblioteca ex -Gil e i servizi sociali. L’iniziativa si inquadra nell’ambito del progetto MiMuovo a Treviso, otto macro-percorsi per favorire il movimento spontaneo e il benessere.

“Il progetto MiMuovo a Treviso sta prendendo sempre più forma – dichiara l’assessore allo sport Ofelio Michielan – dopo gli impianti sportivi e le sedi comunali, il museo e la biblioteca, la nostra idea è di dotare di defibrillatori anche le piazze dove verranno collocate delle apposite colonnine. Altri dieci macchinari potrebbero arrivare dalla Regione Veneto, mentre altri soggetti privati come la Fondazione Pinarello e la Panathlon Treviso hanno già espresso la volontà di contribuire concretamente al progetto. Devo inoltre ringraziare il Suem di Treviso e il dott. Paolo Rosi con il quale organizzeremo degli appositi corsi per l'utilizzo delle apparecchiature".

“Una città dove si vive bene è anche una città dove i cittadini si sentono sicuri anche nelle situazioni di emergenza - dichiara Cabino - Le attrezzature mediche, che saranno consegnate nei prossimi giorni, saranno destinata sia agli atleti che frequentano gli impianti sportivi comunali, ai dipendenti comunali e a tutti i cittadini”. Ogni anno in Italia muoiono circa 60.000 persone a causa di un arresto cardiaco e la letteratura scientifica ha dimostrato che, in questi casi, un intervento di primo soccorso rapido ed adeguato con un defibrillatore può ridurre del 30 per cento questo tipo di decessi. “L'utilizzo immediato di un defibrillatore in caso di arresto cardiaco è equiparabile al pronto utilizzo di un estintore in caso di incendio. Questo trattamento è infatti efficace solo se eseguito durante i primi minuti successivi ad un arresto cardiaco improvviso”, chiude Michielan.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MiMuovo a Treviso, città cardio-protetta: defibrillatori in centro

TrevisoToday è in caricamento