Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Giovani che non studiano e non lavorano: nuova opportunità

5880 ore di formazione, 84 percorsi formativi professionalizzanti, 550 tirocini aziendali in regione, fuori regione e all’estero, sostegno all’autoimprenditorialità e allo start – up d’impresa.

TREVISO Opportunità per i giovani Neet (not in education, employment or training), quelli, spesso scoraggiati che non lavorano e non studiano. Un progetto, di cui è capofila Unindustria Treviso Servizi & Formazione, che si rivolge a ben 756 giovani inoccupati o disoccupati della provincia di Treviso, tra i 18 e 29 anni, non inseriti in un regolare corso di studi, in possesso di qualifica, diploma o laurea. Spazio anche per i giovani in abbandono scolastico in età compresa tra i 15 e i 18 anni.  L’iniziativa si inserisce nel Programma Garanzia Giovani  ed è finanziata dalla Regione Veneto. Prevede complessivamente 5880 ore di formazione, 84 percorsi formativi professionalizzanti, 550 tirocini aziendali in regione, fuori regione e all’estero, sostegno all’autoimprenditorialità e allo start – up d’impresa. 

Unindustria Treviso Servizi & Formazione è capofila di questo progetto voluto e condiviso da un ampio partenariato che vede presenti anche Confartigianato Marca Trevigiana Formazione, Ascom Servizi, Cescot Veneto, Provincia di Treviso, Cna Formazione, Confindustria Veneto Siav, T2i e la collaborazione delle agenzie per il lavoro Unimpiego Unindustria Treviso, Umana, Manpower, Adecco Italia, Randstadt Italia, GI Group, Man at work, e poi istituti scolastici e università (Iuav, Scuola edile Treviso, Enac, Istituto Planck di Lancenigo, Ipsia Pittoni di Conegliano, Istituto Alberini di Lancenigo, Comunità Murialdo, Engim Veneto ed Enaip Veneto).  “Gli interventi formativi, naturalmente gratuiti – dichiara Sabrina Carraro, Presidente di Unis&F - , vogliono offrire un percorso di ‘socializzazione al lavoro’ per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro con le difficoltà e i problemi che vi sono in soprattutto in questi anni. Oltre ad accrescere le loro competenze puntiamo a creare  effettive opportunità di impiego, mirando ai settori e ai profili più promettenti. Ve ne sono profili nelle aree dell’organizzazione e amministrazione, delle attività finanziarie e commerciali, in quelle di segreteria, della gestione amministrativa, contabile e finanziaria delle aziende, come pure nella ricettività e ristorazione”. 

Sono indicazioni ben presenti nei corsi in programma. Eccone alcuni: tecnico in commercio estero e internazionalizzazione, programmatore Java, web designer, tecnico in programmazione plc e automazione industriale, sviluppatore di app per i sistemi automatici aziendali e per la domotica, tecnico meccatronico, addetto alle lavorazioni in cartongesso e legno, operatore addetto alla realizzazione del prodotto tessile, pizzaiolo gourmet, macellaio, barman, operatore della ristorazione, tecnico progettazione 3d e prototipazione, tecnico saldatura, tecnico logistica/magazzino, pilota droni ed esperto analisi sensoriale (Brand ambassador). Per accedere i giovani interessati dovranno presentarsi presso gli Youth corner accreditati quali Unimpiego Confindustria Treviso, Enac, Umana, Manpower, Adecco Italia, Randstadt Italia, GI Group, Man at Work e Iuav. L’elenco e gli indirizzi degli youth corner accreditati in provincia di Treviso è reperibile nel sito www.cliclavoroveneto.it/garanzia-giovani 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani che non studiano e non lavorano: nuova opportunità

TrevisoToday è in caricamento