menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso: al via il progetto per la riconversione del centro storico

Due gli incontri previsti con i cittadini: il primo il 5 luglio e il secondo l'8. Saranno presenti diversi rappresentanti delle categorie interessate

TREVISO - Al via il progetto per la riconversione del centro cittadino, per una Treviso a misura di cittadino. “Abbiamo realizzato un piano di massima di riconversione cittadina con l’obiettivo di trasformare Treviso in una città a misura di tutti”. Il vicesindaco e coordinatore del progetto di riconversione del centro storico Roberto Grigoletto fa il punto sul percorso fatto e quello ancora da fare: “Il master plan di riconversione cittadina, che è stato presentato anche nel corso dell’assemblea che si è tenuta presso l’Auditorum Stefanini, è stato concepito tenendo conto delle esigenze dei diversi utilizzatori della città”. Tre le categorie individuate dall’amministrazione che ha avviato diversi sistemi di ascolto:“Dal 24 marzo al 19 maggio si è riunito per 9 volte il tavolo di lavoro voluto dal sindaco e composto da quattro tecnici comunali più tre assessori. Mediamente agli incontri hanno partecipato dalle 20 alle 40 persone tra organizzatori di eventi in città, i rappresentanti degli operatori commerciali, le associazioni di categoria, i rappresentati Mom, Contarina, la cooperativa tassisti, la Pro Loco Tarvisium, le guide del veneto e gli altri soggetti interessati”.

Gli incontri pubblici e i gruppi di lavoro sono stati la modalità scelta per ascoltare le esigenze dei commercianti. Nel caso di residenti e city user invece si è scelto di adottare il sistema dell’indagine partecipata realizzata in collaborazione con Community Media Reserach: “All’indagine hanno partecipato più di 8mila persone. Un numero che rappresenta esattamente il 10 per cento del totale. Un campione generalmente considerato rappresentativo e che dimostra come sia stato raggiunto una parte significativa della cittadinanza”. Ed è a partire da questa base, da questo progetto che ora l’amministrazione vuole confrontarsi con i cittadini “in maniera bidirezionale e interattiva - sottolinea Grigoletto- Il 5 luglio dalle ore 9.00 si terrà in Piazza Rinaldi un incontro per presentare gli aspetti e le decisioni tecniche e politiche che riguardano il progetto. Accanto a questi aspetti verrà affrontata anche la questione del metodo che l’amministrazione intende seguire per coinvolgere e ascoltare il punto di vista di tutta la città su questo cambiamento importante per Treviso”. All’incontro del 5 seguirà quello dell’8 luglio alle 20.45 presso l’Auditorium Santa Caterina in cui ad essere invitati saranno, oltre ai rappresentanti delle Università, anche il mondo dell’associazionismo, del volontariato. “Anche l’incontro dell’8 luglio è stato concepito come un momento di informazione e formazione sul progetto e sul metodo che l’amministrazione intende seguire. Ai partecipanti verrà inoltre consegnato del materiale informativo per comprendere da vicino i vari aspetti legati al progetto per il centro”.

I due incontri di luglio si prefigurano come tappe fondamentali per arrivare al mese di settembre quando l’amministrazione intende avviare dei processi partecipativi mirati sui temi: “Una volta approfondito il progetto creeremo degli incontri tematici nei quali approfondire con tutte le categorie individuate, cittadini, utilizzatori della città e commercianti, temi come la nuova residenza in centro storico, il mercato cittadino sul quale è bene chiarire fin da ora nessuna decisione è stata assunta, l’ideazione di un concorso di idee e progettazione per le piazze e per le aree dell’anello verde, la valorizzazione del fiume e delle piazze oltre all’Urban Center”. Intanto già da lunedì è attiva nella home page del sito internet del Comune una consultazione online nella quale i cittadini rispondendo alle domande potranno esprimere la propria opinione sui diversi aspetti che caratterizzano il progetto: “Parallelamente alle serate informative e poi al percorso partecipativo che si svilupperà da settembre sui temi, l’amministrazione intende rispettare la scadenza del 26 luglio data in cui è stato previsto il passaggio in consiglio comunale”,chiude il vicesindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento