Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Vino "contraffatto", dissequestrate le 40mila bottiglie di prosecco

Il Tribunale del Riesame di Treviso ha revocato il provvedimento emesso nei confronti di un'azienda vinicola trevigiana, accusata di contraffazione

GODEGA SANT'URBANO - Accolto il ricorso dell'azienda vinicola trevigiana accusata di contraffazione, nei confronti della quale era stato disposto il sequestro di ben 40mila bottiglie di vino bianco spumante. Il Tribunale del Riesame di Treviso ha revocato il provvedimento in quanto - a dichiararlo è l'azienda stessa - "Per i giudici non c'è stata violazione dei diritti di privativa su marchi tridimensionali comunitari registrati".

Il Nucleo di polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Treviso aveva sequestrato in un'azienda vitivinicola trevigiana circa 40mila bottiglie il cui packaging è molto simile a quella a marchio depositato del "Bottega Gold", il Prosecco Doc in bottiglia dorata creato da Bottega Spa di Bibano di Godega San'Urbano. Le bottiglie verniciate di vini spumanti firmate Bottega, infatti, si riconoscono dal marchio tridimensionale che riproduce la lettera B in rilievo. Un aspetto importante proprio per la lotta alla contraffazione.

Il sequestro era stato disposto dalla Procura di Treviso. L'azienda oggetto dei sequestri, però, aveva promosso istanza avversa, poi rigettata lo scorso 15 novembre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino "contraffatto", dissequestrate le 40mila bottiglie di prosecco

TrevisoToday è in caricamento