menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prosecco Doc raggiunge lo standard Equalitas Sopt: sostenibilità a 360 gradi

Il celeberrimo vino trevigiano verso la sostenibilità di sistema. Non più solo di acqua, aria e suolo, ma anche sostenibilità economica e sociale. A Treviso la presentazione del progetto

TREVISO E' stato presentato a inizio giugno, in un'affollata sede del Consorzio Prosecco Doc dal presidente  Stefano Zanette - che lo sta fortemente sostenendo per condividerlo con tutto il mondo produttivo del Prosecco - il progetto standard EQUALITAS SOPT (Sostenibilità della filiera vitivinicola: organizzazioni, prodotti, territori).

"Lo standard SOPT di EQUALITAS – ha spiegato Maria Chiara Ferrarese, direttore tecnico di Equalitas - si basa sulla visione olistica di sostenibilità che soddisfacendo i tre pilastri: ambientale, sociale ed economico, consente di certificare aziende sostenibili, prodotti sostenibili e territori sostenibili”. L’Italia è il paese più virtuoso d’ Europa e del mondo sul fronte della sostenibilità e delle certificazioni, ma non si è mai imposta sullo scenario internazionale proponendosi come modello. Ha invece accettato, finora, di adeguarsi agli standard proposti da altri paesi che meglio hanno saputo affermarsi, in termini di riconoscimento, in questo ambito.

Oggi, grazie a Equalitas, per la prima volta il mondo del vino, coeso, si dota di regole in materia di sostenibilità e ambisce a farle riconoscere a livello istituzionale oltre che ai mercati internazionali. "Oltre al rispetto di aria, acqua e suolo, questo sistema contempla che le produzioni siano meritevoli anche di ottenere la certificazione economica e sociale – spiega Zanette – Quest’ultima è la maggior sfida che ci siamo imposti nell’avviarci verso la certificazione territoriale: dobbiamo fare in modo che in futuro si possa dire che siamo un intero territorio sostenibile. Oltre al bilancio economico ovvero la capacità di generare reddito e lavoro, si considera essenziale il bilancio ambientale (capacita di mantenere qualità e riproducibilità delle risorse naturali) e appunto il bilancio sociale: la capacità di garantire condizioni di benessere umano." Lo standard SOPT è una certificazione di cruciale importanza, al punto che Zanette non esclude che tale certificazione in futuro possa diventare una condizione sine qua non per poter utilizzare il termine Prosecco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento