rotate-mobile
Cronaca

Viavai di clienti, i vicini di casa chiamano la polizia: prostituta aggredisce gli agenti

Denunciata per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni una donna ucraina di 49 anni che pratica il mestiere più antico del mondo nel suo appartamento

TREVISO Resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e rifiuto di fornire le proprie generalità. Questi i reati per cui domenica sera è stata denunciata dalla polizia una prostituta ucraina di 49 anni, residente in un condominio di Sant'Antonino, già nei mesi scorsi al centro di controlli da parte delle forze dell'ordine.

I residenti della palazzina, stanchi del continui viavai di clienti (principalmente stranieri, tra cui anche i richiedenti asilo della caserma "Serena"), hanno contattato il 113. Quando i poliziotti sono giunti presso l'appartamento della 49enne, la donna li ha aggrediti fisicamente, rifiutando di dare i propri documenti. Gli agenti hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso del Ca' Foncello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viavai di clienti, i vicini di casa chiamano la polizia: prostituta aggredisce gli agenti

TrevisoToday è in caricamento