menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manifestanti trevigiani ai cortei Eurostop di Roma: foglio di via per un attivista del Django

Nicola Vendraminetto, fondatore del centro sociale trevigiano, è stato fermato dai carabinieri nelle scorse ore ed è stato allontanato dalla Capitale per i prossimi tre anni

TREVISO Sono sette gli attivisti che, nelle scorse ore, hanno ricevuto il foglio di via da Roma dai carabinieri del Nucleo informativo provinciale dopo essersi recati nella Capitale per partecipare ai cortei di protesta contro le celebrazioni per il 60esimo anniversario dei Trattati di Roma.

Tra loro, stando a quanto riportato da "La Tribuna di Treviso", c'era anche Nicola Vendraminetto, noto fondatore del centro sociale Django di Treviso, arrivato a Roma insieme a una ventina di altri attivisti trevigiani per prendere parte ai cortei Eurostop. Giunti nel quartiere Piramide, i giovani (tutti di età compresa tra i 28 e i 32 anni) sono stati fermati dalle forze dell'ordine che hanno voluto perquisire la macchina usata dai manifestanti per raggiungere la città eterna. All'interno del veicolo, secondo quanto riportato dai carabinieri, ci sarebbero stati diversi passamontagna, giubbotti di colore scuro e k-way molto simili a quelli usati negli contri di Piazza Barberini quattro anni fa. Sono bastati questi ritrovamenti a far scattare l'allontanamento dalla città dei sette manifestanti per i prossimi tre anni. Vendraminetto, ritornato a Treviso, risponde all'accaduto etichettando le motivazioni del foglio di via come una serie di accuse assurde e immotivate. E dalla sua pagina Facebook annuncia: "ci riprenderemo presto il diritto a manifestare. Costi quel che costi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento