Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Psicologia ospedaliera di Treviso, in 3 anni 3500 consulenze

L'unità operativa festeggia il terzo anniversario con un convegno il 12 dicembre sul tema "Discorsi dal corpo alla mente e ritorno"

TREVISO - Oltre 3.500 consulenze, la psicologia ospedaliera del Ca' Foncello compie tre anni. Un arco di tempo in cui gli esperti hanno sostenuto 3.549 pazienti, 298 gruppi e portato avanti 49 progetti mirati con le varie unità operative. Numeri importanti che rappresentano ognuno un intervento sul disagio segnando una sorta di traguardo nell'umanizzazione delle cure e dell'ambiente sanitario. 

Il servizio festeggerà l'importante risultato il prossimo 12 dicembre con un convegno sul tema “Discorsi dal corpo alla mente e ritorno”. L’appuntamento è presso la sala convegni del Ca’ Foncello alle 14.00. Creato per fornire tutto il supporto psicologico a chi ne necessita in ambiente ospedaliero, il Servizio di Psicologia ospedaliera – responsabile la dottoressa Maddalena Tomas – ha dimostrato in questi tre anni di svolgere un’importante attività a favore dei pazienti, come confermano i dati riportati. Ma il suo campo va oltre all’ambito strettamente assistenziale, fornendo il sostegno agli operatori nelle fasi più delicate e coinvolgenti della loro attività clinica e della relazione col paziente. In questi 3 anni, infatti, gli incontri di consultazione con il personale delle varie Unità Operative sono stati  526. Il servizio ha trovato continuità in molti reparti fino a dare concretezza a collaborazioni mirate alla formazione, attività di supporto permanente, divenute progetti aziendali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psicologia ospedaliera di Treviso, in 3 anni 3500 consulenze

TrevisoToday è in caricamento