rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Istrana / Autostrada Serenissima

Suona il clacson al casello, automobilista scende e lo prende a pugni in faccia

L'aggressione è avvenuta al casello di Latisana lo scorso 16 luglio. Un uomo di 43 anni è stato pestato a sangue per aver suonato il clacson a un 59enne della provincia di Venezia, denunciato dai carabinieri

Un 59enne originario della provincia di Venezia è stato denunciato dai carabinieri di Istrana per il reato di lesioni personali ai danni di un 43enne residente nella Marca. I fatti risalgono allo scorso 16 luglio quando i due erano alla guida delle rispettive auto in prossimità del casello di Latisana, nella corsia riservata ai clienti Telepass.

Da una prima ricostruzione dei fatti sembra che il 43enne di Istrana si sia accodato alla Volvo che lo precedeva. Il guidatore dell'auto però si è però fermato prima della sbarra e il 43enne ha iniziato a suonargli il clacson per spronarlo a liberare il passaggio. Peccato che, a quel punto, il conducente della Volvo sia sceso dal mezzo iniziando a prendere a pugni il 43enne trevigiano, colpendolo in faccia dal finestrino prima di risalire in auto. L’istranese, a questo punto, è sceso dal suo veicolo per cercare di raggiungere il contendente e non farlo allontanare ma quest'ultimo ha ingranato la retromarcia finendo contro il paraurti anteriore della Lexus del 43enne che, dopo essere riuscito a scansarsi, si è aggrappato al volante della Volvo dal finestrino anteriore, sterzando l'auto in modo da non farla avanzare. In quel frangente il 59enne ha morso il trevigiano ad una mano, colpendolo con un altro pugno prima di darsi alla fuga. Sul posto sono intervenuti un equipaggio della polizia stradale e il personale del Suem 118 che ha prestato le prime cure al 43enne residente nella Marca, ricoverato con una prognosi di quasi 40 giorni. L'uomo ha presentato querela per quanto accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suona il clacson al casello, automobilista scende e lo prende a pugni in faccia

TrevisoToday è in caricamento