rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca Castelfranco Veneto

Punti nascita d'eccellenza: nel distretto di Asolo parti sempre più all'avanguardia

Skin to skin e one to one sono le speciali tipologie di parto che gli ospedali di Castelfranco e Montebelluna mettono al servizio delle neo-mamme trevigiane ormai prossime a partorire

CASTELFRANCO VENETO Potrebbero essere definiti dei punti nascita bio ovvero dove si utilizzano dei protocolli cosiddetti naturali e che permettano un approccio al parto e al post parto ricco di umanità e garanzie per la madre ed il nascituro. Uno di questi si trova al San Giacomo di Castelfranco Veneto dove nel 2017 sono avvenuti 871 parti.

L’Ostetricia, diretta dal dottor Claudio Finelli, conta su diciannove posti letto garantendo alle neo mamme un protocollo “one to one”, ovvero un’ostetrica dedicata per ognuna di loro. Inoltre, un’altra procedura gradita è quella definita “skin to skin” ovvero la possibilità al nascituro di rimanere a contatto con la pelle della madre. Infine, altra caratteristica dell’ospedale di Castelfranco è la possibilità di svolgere il travaglio e il parto in acqua. “Stiamo parlando di fiori all’occhiello della nostra Ulss 2 Marca trevigiana – sottolinea il direttore generale Francesco Benazzi – Ogni parto è un evento speciale per tutti ed ora ci prepariamo al consueto rito di fine anno quando, nella notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio, accoglieremo i nati nel nuovo anno. Il pensiero va a tutto il nostro personale medico e infermieristico che si prodigherà come sempre per stare vicino nel miglior modo possibile alle famiglie che festeggeranno, come detto in modo speciale, l’inizio del 2018”. Nel distretto di Asolo l’altro punto nascita, sempre all’avanguardia e con professionalità garantite e di grande umanità, è a Montebelluna, con quattro sale parto e dove oltre ai 18 posti letto se ne contano anche due per la patologia ostetrica. Quest’anno al San Valentino i parti sono stati 1190.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punti nascita d'eccellenza: nel distretto di Asolo parti sempre più all'avanguardia

TrevisoToday è in caricamento