rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Minaccia di buttarsi sui binari: treni costretti a rallentare e intervento della polfer

E' successo nel primo pomeriggio di sabato alla stazione ferroviaria di Quarto d'Altino. Un 46enne residente a Treviso è stato soccorso e portato in ospedale. Era in stato confusionale

QUARTO D'ALTINO I treni in transito sono stati avvertiti di decelerare, perché il rischio era che di punto in bianco si lasciasse cadere sui binari. Trambusto nel primo pomeriggio di sabato alla stazione ferroviaria di Quarto d'Altino, dove i sanitari del 118 sono dovuti intervenire con la massima urgenza dopo aver ricevuto la preoccupante telefonata di un 46enne residente a Treviso. L'uomo ha spiegato alla centrale operativa di essere "stanco", di "non farcela più". Manifestava intenti suicidi.

Della vicenda è stata subito informata anche la polizia ferroviaria, i cui uomini hanno raggiunto lo scalo il prima possibile. Nel frattempo Rfi ha avvertito i capitreno di diminuire la velocità per motivi di sicurezza. L'intervento per fortuna è durato poco: il 46enne è stato raggiunto ed è stato indotto alla ragione. Dopodiché è stato caricato in ambulanza e trasportato all'ospedale dell'Angelo di Mestre per gli accertamenti del caso, anche di tipo psichiatrico. Pare che a concorrere allo stato confusionale del 46enne possa aver contribuito anche un farmaco assunto nelle ore precedenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di buttarsi sui binari: treni costretti a rallentare e intervento della polfer

TrevisoToday è in caricamento