rotate-mobile
Cronaca Paderno del Grappa

Violentata in bagno dal cugino dopo una festa, l'accusa di una 14enne

Storia di orrore in famiglia a Paderno del Grappa. Una 16enne accusa il cugino di 24 anni di aver abusato di lei, dopo una festa, nel 2010. La Procura ha aperto un'inchiesta

A pochi giorni dalla notizia della 16enne di Valdobbiadene violentata dall'ex ragazzo e da un amico, in provincia di Treviso emerge un'altra storia di abuso ai danni di una minorenne.

Una giovane di 16 anni di Paderno del Grappa sarebbe stata stuprata dal cugino due anni fa, quando i due avevano rispettivamente 14 e 22 anni. La storia tremenda emerge solo ora, dopo che la ragazzina è stata affidata a una struttura specializzata.

Nel periodo successivo alla violenza, i genitori, ignari dell'accaduto, avevano notato un cambiamento nel comportamento della figlia, che aveva anche cominciato ad andare male a scuola. Per questo avevano deciso di rivolgersi a degli specialisti, ai quali la ragazza avrebbe confessato tutto.

Secondo quanto riferito dalla 16enne, una sera d'estate del 2010, lei e il cugino erano andati a una festa. Entrambi avevano bevuto parecchio e a serata finita avevano passato la notte a casa di un'amica. A causa dell'alcol trangugiato, la 14enne si era sentita male e il cugino l'aveva accompagnata in bagno a vomitare.

E qui, secondo quanto raccontato dalla giovane, si sarebbe consumata la violenza. Il cugino avrebbe approfittato del suo stordimento per spogliarla e abusare di lei.

Dopo la confessione della 16enne agli specialisti, a due anni di distanza, è scattata l'inchiesta in Procura e ora il giudice Umberto Donà ha disposto l'incidente probatorio per capire se il racconto della ragazza sia attendibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata in bagno dal cugino dopo una festa, l'accusa di una 14enne

TrevisoToday è in caricamento