Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Quattordicesima pensionati: centinaia non hanno fatto richiesta

L'invito della Cisl: "E’ necessario recarsi al patronato Inas per verificare la propria posizione e l’eventuale diritto a ricevere la somma"

TREVISO Dopo molte telefonate ricevute nei primi giorni di settembre negli uffici Fnp Cisl Belluno e Treviso, il segretario generale Rino Dal Ben sollecita i pensionati, e le donne vedove che percepiscono la reversibilità, che non hanno presentato il Red o la dichiarazione dei redditi e che non hanno ricevuto la quattordicesima, a recarsi presso il patronato Inas per verificare la propria posizione e l’eventuale diritto alla riscossione.  

“Sono molti, infatti, i soggetti che per reddito individuale, o per reversibilità, avrebbero diritto a ricevere la somma aggiuntiva alla pensione, o cosiddetta quattordicesima, ma non avendo presentato RED o 730 per l’INPS sono letteralmente degli sconosciuti  – dichiara Rino Dal Ben Segretario Generale FNP Cisl Belluno Treviso – La prestazione è pari a 336 euro, 420 euro oppure 504 euro, a seconda del numero di anni di contribuzione e non viene rivalutata. E’ concessa ai pensionati con almeno 64 anni di età, in possesso di un reddito personale lordo annuo che varia in relazione alla contribuzione effettuata. Chi pensa di poterne avere diritto, è bene che si rechi allo sportello del patronato al più presto, per poter così verificare la sua posizione e presentare la rispettiva domanda all’INPS.”

La somma aggiuntiva è prevista per le seguenti tre fasce contributive. Fino a 15 anni di contributi per i lavoratori dipendenti (18 per i lavoratori autonomi) il limite di reddito è di 10.122,86 euro lordi annui, oltre i 15 anni e fino ai 25 (18 – 28 per autonomi) è 10.206,86 euro e oltre i 25 anni (28 per autonomi) il limite è di 10.290,86 euro lordi annui. “I pensionati non individuati dalle procedure a livello centrale, dovrebbero aver  ricevuto una lettera dall’INPS con invito a presentare domanda, lettera che in più casi sembra non essere mai arrivata – prosegue Dal Ben – con il risultato che molti pensionati, o soggetti aventi diritto, non hanno presentato la documentazione necessaria per ricevere la quattordicesima. Invitiamo quindi a rivolgersi al più presto al patronato INAS o ai nostri uffici, per ulteriori informazioni e per verificare la propria posizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattordicesima pensionati: centinaia non hanno fatto richiesta

TrevisoToday è in caricamento