rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Quinto di Treviso

Violenza sessuale su una minorenne, i giudici assolvono 21enne

Ad accusarlo per uno stupro che sarebbe avvenuto a Quinto nel 2018 era stata una ragazza che al tempo dei fatti aveva 15 anni

Non fu una violenza sessuale. E' stato assolto oggi, giovedì 4 novembre,  con formula piena M.L., il ragazzo di Quinto che 4 anni fa, quando era da poco diventato maggiorenne, avrebbe stuprato una amica della sorella di soli 15 anni. Il pubblico ministero Barbara Sabbattini aveva chiesto 6 anni. Ad accusare il giovane, difeso dagli avvocati Jenny e Helga Lopresti, una ragazza che agli inquirenti aveva raccontato che «malgrado fossi una una bambina lui è stato crudele e ha abusato di me».

La presunta violenza sarebbe avvenuto a Quinto la sera del 6 gennaio del 2018: una festicciola a casa dell'amica, la decisione di fermarsi a dormire, lei che si corica proprio a fianco della sorella di quel ragazzo che poi si intrufola nel letto e che l'avrebbe obbligata ad un rapporto sessuale completo. Però, a detta dei giudici, non andò così. Il 18enne, affetto da un lieve disturbo mentale, sarebbe infatti incapace di avere una erezione. A processo aveva sostenuto che «la ragazza aveva bevuto tanto, abbiamo fatto del petting ma non è successo altro e di certo io non l'ho violentata. E' stata lei che mi ha invitato nel letto e ha cominciato a "giocare" con me. Ci siamo baciati e toccati e lei era consenziente».

Una tesi confermata dalla sorella del ragazzo, che nella ricostruzione della vittima dormiva accanto ai due nello stesso letto. «Io - ha detto fra le lacrime, chiamata anche lei a testimoniare - credo a mio fratello. A me è stato raccontato che si sono masturbati vicendevolmente. Io l'ho raccontato a miei amici e ho voluto che lei lo dicesse anche ai professori. Durante quella notte mi sono svegliata e li ho trovati che parlavano, poi ho sentito qualcuno andare in bagno».

Oggi la sentenza, con l'avvocato Jenny Lopresti che è scoppiata in lacrime. «Alla fine - ha detto - l'unica vittima è stata lui, che dal tempo della precedente udienza è costretto a prendere psicofarmaci per restare calmo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale su una minorenne, i giudici assolvono 21enne

TrevisoToday è in caricamento