menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Adriatik Krasniqi e Florijan Gashi

Adriatik Krasniqi e Florijan Gashi

«Aveva paura di essere licenziato per errori che non dipendevano da lui»

La moglie di Adriatik Krasniqi, kossovaro di 36 anni, svela il retroscena dell'aggressione subita dal marito lunedì all'azienda agricola "La Morosina" di Quinto di Treviso. Florijan Gashi è in carcere a Santa Bona per tentato omicidio. Domani comparirà di fronte al giudice

Un carico di latte appena munto e sversato per errore da Florijan Gashi. Sarebbe questa la causa scatenante del tentato omicidio del giovane operaio nei confronti del più esperto collega Adriatik Krasniqi, connazionale di 36 anni. Entrambi, a causa di questo episodio, erano stati pesantemente rimproverati dai propri datori di lavoro e ciò aveva creato tra loro una grande tensione. Krasniqi, incolpevole, era stato anche lui ripreso e, preoccupato per il suo posto di lavoro, aveva accusato il 22enne. Il giovane, esasperato dalle accuse, avrebbe reagiro cospargendo il connazionale di benzina, dandogli poi fuoco.

Sarebbe stata questa la causa scatenante di quanto avvenuto nella prima mattinata di lunedì nel piazzale dell'azienda agricola "La Morosina" di Quinto di Treviso. Le condizioni di Adriatik Krasniqi, attualmente ricoverato presso il reparto grandi ustionati di Padova, in terapia intensiva, sono stabili. L'operaio, secondo l'ultimo bollettino, non sarebbe più in pericolo di vita. Gashi, accusato di tentato omicidio, resta invece rinchiuso nel carcere di Santa Bona: giovedì alle ore 9, assistito dal suo avvocato, Gaetano Giuliani, parteciperà all'udienza di convalida del fermo. Ieri intanto, nonostante le sollecitazioni, i datori di lavori dei due stranieri, Gianluca Sartor (vicepresidente della Cia di Treviso) e Giulio Sartor (ex presidente di Mom e assessore a Quinto) hanno preferito la via del silenzio.

WhatsApp Image 2021-03-08 at 11.28.56-3

Ad uscire allo scoperto ieri è stata invece la moglie di Adriatik, Handie. «Adriatik è tornato a casa turbato, gli dispiaceva essere finito nei guai -ha raccontato- Io non so perché sia successa una cosa così grave, ma so che i problemi erano al lavoro. Le famiglie non c’entrano niente. Lui aveva paura di essere licenziato e di avere problemi per degli errori che non dipendevano da lui. Poi la perdita del latte è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Capitava che ci fosse qualche discussione, ma non so cosa sia passato per la testa di Florijan. So solo che adesso mio marito rischia di morire».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento