rotate-mobile
Cronaca Quinto di Treviso

Picchia i figli con una cintura, donna finisce a processo

E' di maltrattamenti l'accusa di cui deve rispondere una 35enne di Quinto, che secondo le accuse avrebbe alzato le mani sui figli. Gli esiti delle botte sarebbero stati documentati dal padre, che al tempo si era momentaneamente separato dalla moglie

«Non venire qui perché quella mi uccide». E' uno dei messaggi inviati al padre da un ragazzo di 14 anni che sarebbe stato maltratto, insieme alla sorellina che al tempo dei fatti aveva solo 7 anni, dalla madre. Botte e cinghiate che avrebbero lasciato dei lividi sul corpo dei ragazzini, tanto da spingere il padre (che si era separato dalla moglie anche se poi i due si sarebbero riappacificati) ad andare dai carabinieri e denunciare la situazione.

E' questa la vicenda, avvenuta a Quinto di Treviso, che sta dietro al processo, che è iniziato oggi, 4 aprile, ad una donna di 35 anni, accusata di maltrattamenti nei confronti dei due figli minori. La storia si sarebbe svolta a cavallo tra il 2019 e il 2020: i due coniugi avevano affrontato un momento di difficoltà nei rapporti coniugali, tanto che l'uomo aveva lasciato l'abitazione familiare. E' proprio nel corso di questo periodo che avrebbe appreso dai vicini di frequenti litigi. «Sentivano - ha detto - la bambina piangere insistentemente e la madre che urlava». Poi nel maggio del 2020 nota sul corpo dei piccoli dei lividi, segno equivocabile di percosse che sarebbero state inflitte con una cinghia.

«Non ce la faccio più» scriveva il ragazzo nella chat telefonica che usava per comunicare con il padre, aggiungendo che «voglio solo che questa cosa non sia infinita». L'uomo, nel maggio del 2020, si è quindi recato dai carabinieri a cui ha raccontato tutto. Secondo il marito la donna non avrebbe preso bene la decisione di separarsi e, complice probabilmente il clima pesante creato dal lockdown, si sarebbe sfogata sui figli. Il processo è stato aggiornato al 19 marzo dell'anno prossimo per finire di sentire il padre (l'udienza è stata sospesa in quanto uno dei giudici del collegio ha dovuto abbandonare perché la moglie stava partorendo) e ascoltare gli altri testi del pubblico ministero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia i figli con una cintura, donna finisce a processo

TrevisoToday è in caricamento