Cronaca Quinto di Treviso

Stupro sull'amica della sorella, trevigiano accusato di violenza sessuale

Il ragazzo, 18enne al tempo dei fatti nel 2018, avrebbe costretto la ragazza ad un rapporto sessuale completo. Ma la sorella lo difende: «Io c'ero e credo a mio fratello»

Una festa in casa, la decisione di fermarsi a dormire dall'amica, poi il fratello di questa, al tempo dei fatti 18enne, che si infila nel letto occupato da lei e l'amica, che nel frattempo si è lasciata andare ad un sonno profondo, e scatta la violenza.

Alla sbarra davanti al tribunale in composizione collegiale è finito M.L, al tempo dei fatti 18enne. Ad accusarlo una giovane che agli inquirenti ha raccontato: «Ero poco più che una bambina ma lui è stato crudele e ha abusato di me». Il presunto stupro sarebbe avvenuto a Quinto la sera del 6 gennaio del 2018: una festicciola a casa dell'amica, la decisione di fermarsi a dormire, lei che si corica proprio a fianco della sorella di quel ragazzo che poi si intrufola nel letto e che l'avrebbe obbligata ad un rapporto sessuale completo.

«Io gli ho detto che doveva smetterla - ha ripetuto la ragazza in aula durante la sua deposizione - ma lui ha continuato». Ma la sorella, che nella ricostruzione della vittima dormiva accanto ai due, conferma la versione del ragazzo, difeso dagli avvocati Jenny e Helga Lopresti. «Io - ha detto fra le lacrime la sorella, chiamata anche lei a testimoniare - credo a mio fratello. A me è stato raccontato che si sono masturbati vicendevolmente, poi che hanno hanno avuto un rapporto ma che era consenziente. Io l'ho raccontato a miei amici e ho voluto che lei lo dicesse anche ai professori. Durante quella notte mi sono svegliata e li ho trovati che parlavano, poi ho sentito qualcuno andare in bagno» .

Il giovane, che soffrirebbe di un lieve disturbo mentale, ha sempre detto che «la ragazza aveva bevuto tanto, abbiamo fatto del petting ma non è successo altro e di certo io non l'ho violentata. E' stata lei che mi ha invitato nel letto e ha cominciato a "giocare" con me. Ci siamo baciati e toccati e lei era consenziente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro sull'amica della sorella, trevigiano accusato di violenza sessuale

TrevisoToday è in caricamento