menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porta a porta, tariffe ridotte per sacchetti e pannoloni a domicilio

Giovedì un summit tra l'amministrazione comunale di Treviso e Contarina. I restanti cassonetti saranno comunque svuotati due volte al giorno

TREVISO - Riunione giovedì mattina tra l’amministrazione comunale di Treviso e la società che gestisce il nuovo sistema di raccolta porta a porta Contarina Spa. “E' stata confermata la reciproca disponibilità di condividere le scelte e impegnarsi alla buona riuscita di quest’ultima fase del servizio anche sulla scorta anche delle indicazioni venute dagli incontri con i cittadini e dalle segnalazioni che l’assessorato riceve - spiega il vicesindaco Roberto Grigoletto -.. Concretamente si troveranno soluzioni caso per caso per rendere il servizio rispondente alle istanze. Ad esempio è stato stabilito che i sacchetti per la raccolta vengano consegnati alle famiglie a domicilio. Sacchetti che, è bene sottolinearlo, sono inclusi nella tariffa degli svuotamenti del secco che saranno a pagamento a partire dal 1 luglio. Per quanto riguarda la tariffa dei pannoloni quest’ultima è già agevolata con la riduzione già prevista del 50 per cento”. 

Tra i punti di discussione anche la vigilanza che la polizia locale continuerà ad assicurare e che verrà affiancata dagli  operatori di Contarina per garantire che non si verifichino episodi di ammassamento dei rifiuti in corrispondenza delle isole ecologiche in via di dismissione. Una vera e propria task force che Contarina e Comune intendono avviare anche “contro gli atti di vandalismo “che – conclude Grigoletto – chiediamo ai cittadini di segnalarci al fine di contribuire tutti al rispetto e al decoro della nostra città”.  

Il direttore Michele Rasera ha invece assicurato che Contarina continuerà a provvedere allo svuotamento dei cassonetti restanti due volte al giorno. Lo svuotamento è previsto anche nel fine settimana. Con il centro storico andranno definitivamente in pensione tutti i cassonetti che non possono, per la natura del sistema della differenziata, convivere con i bidoni consegnati alle famiglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Dalla Rete

    Digos della Questura di Treviso, nominato il nuovo dirigente

  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento