Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Calmaggiore

Centro pedonale, via a raccolta firme: “Più trasporti e manifestazioni”

Treviso Sos lancia una petizione, più di cento le firme raccolte in una settimana anche di commercianti: "Servizi sono da potenziare"

Il centro storico di Treviso diventa sempre più pedonale e i commercianti si infuriano: “Bene che sia così, ma prima è necessario organizzare dei trasporti pianificati”.  Così il gruppo Treviso Sos dà il via a una raccolta firme, cha ha già superato il centinaio in una settimana, per proporre un confronto e un dialogo con la neo amministrazione, autrice delle sperimentazioni sulla pedonalizzazione del centro. Nel testo della petizione si leggono proposte come parcheggi dentro la città a prezzi più contenuti, navette e bus più piccoli che consentano gli spostamenti, la programmazione di eventi e manifestazioni nel cuore di Treviso.

LE CHIUSURE NEL WEEKEND

La pedonalizzazione del centro ha preso il via qualche settimana fa, con il divieto al traffico durante i fine settimana, provvedimento che già esisteva, ma la novità è l’estensione anche al periodo invernale. Treviso resta chiusa alle auto dal primo pomeriggio fino all’orario di cena. Una città tutta da passeggiare, che ha visto la soddisfazione dei commercianti, ma che lascia lo stesso qualche perplessità. Alcuni di loro, infatti, dichiarano positiva la chiusura ma, allo stesso tempo, i servizi dovrebbero essere potenziati, nonché si dovrebbe portare i cittadini in centro, organizzando eventi culturali e manifestazioni che consentano il rilancio. La sperimentazione durerà fino al 31 ottobre, poi, se l’esito sarà positivo, potrebbe diventare definitiva. 

ARRIVANO IN CENTRO I RADAR ZTL

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro pedonale, via a raccolta firme: “Più trasporti e manifestazioni”

TrevisoToday è in caricamento