Cronaca

Il comitato "Treviso più pulita" pensa a una raccolta firme contro Contarina

L'area dell'ex Dogana dove solo poche settimane fa si è svolto l'Home Festival, è ancora in mano a rifiuti e degrado. Il comitato a difesa della città torna quindi a farsi sentire

TREVISO “Treviso più pulita” comitato formato da cittadini che hanno a cuore l’immagine che la città offre ai propri abitanti ed ai turisti di passaggio, continua la sua opera di denuncia, tra l’indifferenza dell’amministrazione e lo snobbare di  Contarina, del degrado che sta vivendo il piazzale area ex dogana.

Il comitato ha richiesto e sollecitato un incontro da oltre un mese con la società di servizi, la quale latita e prende tempo, consapevole che, essendoci a breve le elezioni comunali, nessuno vuole prendersi la responsabilità di una decisione. Tuttavia, secondo i responsabili del comitato non è neppure ammissibile che il piazzale venga lasciato in tale stato di abbandono dove fanno bella mostra i cassonetti verdi mezzi vuoti ma circondati da mille cianfrusaglie, bottiglie, lattine di birra, letti, reti  e materassi nonché due  pneumatici stanziali da maggio.  "Sorvoliamo il penoso e pericoloso stato in cui versano le docce e l’impianto elettrico con cavi che scendono dal soffitto". Davanti a tanta indifferenza il comitato sta valutando se iniziare o meno una raccolta firme contro il cattivo servizio che Contarina spa offre ai cittadini, anche per preservare la buona immagine di Treviso città d’arte e prossima candidata a città della cultura 2020, ma per esserlo deve risolvere tutta una serie di problemi, a meno che non si accontenti di essere annoverata tra le prime dieci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comitato "Treviso più pulita" pensa a una raccolta firme contro Contarina

TrevisoToday è in caricamento