menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Referto consegnato in ritardo, Agcom avvia un'indagine

L'AGCOM indagherà sull'episodio della ritardata consegna da parte di Poste Italiane del referto di un test oncologico a Mareno di Piave

MARENO DI PIAVE - L'Agcom indagherà sull’episodio della ritardata consegna da parte di Poste Italiane del referto di un test oncologico. Il referto, spedito dalla Ulss di Castelfranco Veneto il 19 dicembre 2013, era stato recapitato alla paziente soltanto il 19 gennaio 2014. Il disservizio è costato all’assistita un ritardo nell’inizio della chemioterapia.

Il 22 gennaio, infatti, la direzione servizi postali di Agcom ha chiesto a Poste Italiane, nell’ambito dell’attività di monitoraggio e vigilanza di propria competenza, di fornire ogni chiarimento e dettaglio utile ai fini di individuare le cause del grave disservizio presso l’ufficio postale di Mareno di Piave.

Inoltre, la stessa direzione ha immediatamente preso contatto con le autorità competenti al fine di poter acquisire copia del verbale che è stato redatto dai carabinieri, perché sembrerebbe che, oltre all’invio postale contenente il referto, nell’ufficio postale sia stata rinvenuta una quantità notevole di posta in giacenza. L’aAutorità valuterà se avviare una procedura sanzionatoria contro Poste Italiane per i disservizi e il disagio causato agli utenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento